Focus On

2018 Chaozhou International Embroidery Art Biennale

Questo il link dell’evento: http://www.cntex2006.com/NewsView.asp?SortID=10&ID=454

Il 20 dicembre 2018 è stata inaugurata a Chaozhou (Cina)  la prima biennale di arte del ricamo nazionale in Cina e la prima biennale arte del ricamo internazionale nel mondo. La mostra durerà fino al 5 gennaio 2019.

È la prima biennale di ricamo professionale nel mondo, con capolavori di artigianato tradizionale di ricamo provenienti da tutto il mondo, che mostra il ricamo come portatore di scambio culturale. È anche una piattaforma per gli artisti del ricamo cinesi e stranieri per incontrarsi e comunicare tra loro.

La Biennale presenta tre temi: “Vita e moda”, “Eredità e ringiovanimento” e “Integrazione e trascendenza”, con un totale di 249 opere provenienti da 13 paesi e regioni, tra cui Cina, Giappone, Corea del Sud, Georgia, Polonia, Danimarca , Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Canada e Stati Uniti.* I lavori cinesi rappresentano l’80% dei lavori esposti.

Le opere hanno ben illustrato il tema del “Ricamo e vita contemporanea”, mostrando il fascino infinito dell’arte del ricamo e le sue ricche caratteristiche nel tempo e esplorando il percorso delle abilità tradizionali nella vita contemporanea.

Il significato sta nell’ereditare e nello sviluppare i mestieri tradizionali. Le tecniche tradizionali del ricamo a mano hanno una lunga storia, ricca e colorata. Come parte importante della cultura tradizionale, l’artigianato tradizionale porta con se le emozioni più grandi e basilari nella vita di tutti i gruppi etnici. Con l’espansione dell’apertura della Cina verso il mondo esterno e l’approfondimento degli scambi culturali e della cooperazione internazionale, lo scambio della cultura e del ricamo cinese e le competenze provenienti da tutto il mondo hanno mostrato una tendenza all’apprendimento e al miglioramento reciproco.

Li Dingqi, il capo curatore, ha dichiarato: “Il collo di bottiglia nello sviluppo di molte intangibili industrie del patrimonio culturale risiede nella mancanza di capacità progettuali dei professionisti e di capacità di innovazione insufficienti.” Spera che attraverso questa piattaforma, gli scambi tra artisti cinesi e stranieri ispirerà i praticanti cinesi ad attivare la loro immaginazione e creatività. “Molte delle opere esposte nella Biennale hanno vinto la selezione finale non per la  tecnica, ma per la creatività. Il valore artistico di tali opere è inestimabile. Alcuni maestri ci hanno anche inviato opere meravigliose; tuttavia, gli autori non hanno l’ autorizzazione all’utilizzo delle immagini originali del  lavoro. Pertanto, i revisori non hanno potuto esporre i lavori per la mostra. Ha detto che ci sono molti autori di ricami che non possono realizzare i propri lavori a causa della loro mancanza di capacità innovative, oltre alla scarsa consapevolezza del diritto di proprietà intellettuale, limitando notevolmente l’ulteriore sviluppo del ricamo. Spera che i maestri e i praticanti promuovano ulteriormente il loro pensiero innovativo e la consapevolezza della proprietà intellettuale attraverso la Biennale.

*Uno degli artisti stranieri invitati a partecipare con le proprie opere è Stewart Kelly  Potete leggere e vedere le sue opere seguendo questo link

https://stewartkellyartist.com/2018/12/16/2018-chaozhou-international-embroidery-art-biennale/

Focus On

2018 Chaozhou International Embroidery Art Biennale

Questo il link dell’evento: http://www.cntex2006.com/NewsView.asp?SortID=10&ID=454

2018 Chaozhou International Embroidery Art Biennale (Biennale for short) was held in Chaozhou on December 20th, 2018. It was the first national embroidery art biennale in China and the first international embroidery art biennale in the world.

It is the first professional biennale about embroidery in the world, also a masterpiece gathering of traditional embroidery craftsmanship from all over the world, showcasing a cultural exchange with embroidery as the carrier. It is also a platform for the embroidery artists at home and abroad to get together and communicate with each other.

The Biennale features three topics: “Life & Fashion”, “Inheritance & Rejuvenation”, and “Integration & Transcendence”, exhibiting a total of 249 works from 13 countries and regions, including China, Japan, South Korea, Georgia, Poland, Denmark, Germany, Switzerland, the Netherlands, Norway, Sweden, Canada, and the United States. The works well illustrated the theme of “Embroidery and Contemporary Life”, showing the infinite charm of embroidery art with rich characteristics of the times, and exploring the ways and paths of traditional skills into contemporary life.

Traditional hand-embroidering techniques have a long history, rich and colorful. As an important part of traditional culture, traditional crafts carry the most extensive and basic emotions and life of all ethnic groups. With the expansion of China’s opening up to the outside world and the deepening of international cultural exchanges and cooperation, the exchange of Chinese embroidery and embroidery culture and skills from all over the world has shown a trend of mutual learning and mutual improvement.

Li Dingqi, the chief curator, said: “The bottleneck in the development of many intangible cultural heritage industries lies in the lack of design capabilities of practitioners and insufficient innovation capabilities.” He hopes that through this platform, the exchanges between Chinese and foreign artists will inspire the Chinese practitioners to activate their imagination and creativity. “Many of the works exhibited in the Biennial won the final selection are not because of its technique, but the creativity. The artistic value of such works cannot be estimated. Some masters also sent us very wonderful works; however, the base pictures they used are not authorized by the original author. Therefore, the reviewers could not have the works left for exhibition. He said that there are many embroidery authors who cannot make their own works because of their lack of innovative ability, plus the poor awareness of intellectual property right, greatly restricting the further development of embroidery. He hopes that the masters and practitioners will further advance their innovative thinking and intellectual property awareness through the Biennale.

One of the foreign artists invited to participate with their works is Stewart Kelly 

https://stewartkellyartist.com/2018/12/16/2018-chaozhou-international-embroidery-art-biennale/

Emanuela D'Amico

English version Mi sono avvicinata al quilting nel 1992, da allora ho frequentato diversi corsi in Italia e negli USA per approfondire le tecniche del patchwork, passando dai disegni tradizionali o geometrici alle tecniche artistiche con cui posso esprimere la mia creatività. Insegno le tecniche base e avanzate dal 1998. Ho fondato la Scuola Romana Quilting nel 2015: http://www.scuolaromanaquilting.it/ e dal 2014 organizzo a Roma la mostra di ArtQuilting: ArteMorbida. A partire dal 2018, con la collaborazione di Maria Rosaria Roseo e altre colleghe/amiche abbiamo iniziato la pubblicazione di ArteMorbida Textile Arts Magazine. Oggi ArteMorbida è anche, finalmente, una rivista cartacea. Parola d’ordine: Divulgazione!