ArteMorbida for Verona Tessile: the great value of sharing

This post is also available in: Italiano (Italian)

You can translate this article with the below automatic translator

 

Verona Tessile #insiemesipuò

Siamo molto orgogliosi di poter pubblicare sul nostro magazine questo articolo di Maria Teresa Sansottain cui si racconta la storia della nascita di Verona Tessile, un’esposizione prestigiosa nata dall’idea di un gruppo di amiche che hanno reso questo evento un’esperienza non solo di grande valore artistico, ma anche umano. Il loro motto #insieme si può riassume pienamente lo spirito di collaborazione e amicizia che sostiene questa bellissima esperienza giunta ormai alla sua quinta edizione.

A seguire il link al sito del Festival in cui troverete tutte le informazioni ( bando di concorso e scheda di adesione) per partecipare al concorso internazionale “Laudato Sii” da Francesco a Francesco,che vedrà esposti i quilts selezionati, nei giorni in cui avrà luogo la manifestazione.

http://www.veronatessile.it/concorso-2019/

Anni e anni di Val d’Argent, prima di capire che luoghi belli e siti prestigiosi in Italia non mancavano, artisti estrosi e intraprendenti ne avevamo, l’associazione Ad Maiora ormai collaudata da anni funzionava, e il Sindaco illuminato si era appena insediato, era arrivato il momento di organizzare un progetto similare anche in territorio Italiano.

Detto fatto:appuntamento con il Sig. Flavio Tosi, ottenuto! Correva l’anno 2011.

Ed eccomi nel suo ufficio a Palazzo Barbieri in Piazza Brà, la stessa che due anni fa, sempre Flavio, ci ha concesso di rivestire di maglia per il Progetto contro la violenza sulla Donna, Viva Vittoria Verona la Coperta di Giulietta. Sono arrivata puntuale con due grandi borsoni, uno pieno di riviste del settore e uno di quilts, ho tirato fuori tutto e tutto gli ho fatto vedere. Seduti uno di fronte all’altro, ho iniziato a parlare, a mostrare, a spiegare, ad illustrare…. ho parlato, parlato, parlato, dovevo sfruttare al massimo questo momento, più parlavo e più lui si adagiava comodo sulla sua poltrona, fino ad essere completamente disteso con mani incrociate dietro la nuca, si era rilassato…in un momento di silenzio mi ha guardata e mi ha detto: “Si può fare, prenda accordi con Antonia”, consigliera comunale che ci ha dato una grande mano nell’organizzazione di questo Festival. Non ci potevamo credere: la città nelle mani di Ad Maiora avrebbe ospitato il  Festival di Arte Tessile “Le vie della seta si incontrano a Verona”.

Flavio Tosi ha amministrato per 2 mandati, quindi ottenuto il suo benestare per la prima edizione, visto il successo di presenze e l’altissima qualità delle opere, per  le successive 3 edizioni abbiamo solo dovuto presentare per tempo le domande per ottenere le sedi.

L’amministrazione comunale ha creduto in noi, ci ha sempre supportate, sia concedendoci gratuitamente sedi prestigiose nel centro storico, ma soprattutto con liquidità che tanto serve in organizzazioni di questo tipo. I fondi che ci venivano attribuiti erano più alti nelle prime edizioni, per diminuire man mano con l’altalenare della situazione economica Italiana. Niente paura troppo bello questo Festival per non portarlo avanti e farlo crescere, Vinitaly insegna, quindi abbiamo cercato di integrare con sponsor privati e partecipando a bandi per attribuzione fondi.

La liquidità dei primi anni ci ha permesso di invitare gruppi extra europa, quando la cinghia si è ristretta abbiamo cercato di rimanere nei confini europei per poter ridurre le spese, ma abbiamo continuato.

Quest’anno è cambiata l’amministrazione locale, avevamo non pochi timori… infatti nel 2017, a Festival appena concluso, abbiamo subito presentato richiesta fissando le date e spazi  per l’edizione del 2019, per essere tranquille considerato il nuovo insediamento.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

La nostra è un’organizzazione a piramide che, dopo un periodo di assestamento, ora ben funziona. Per la riuscita di un evento come Verona Tessile, soprattutto in mancanza di fondi, ogni socia deve dare il proprio contributo, in base alle sue competenze; l’architetto prenderà in visione le piantine delle location, farà i sopralluoghi, eseguirà misurazioni per gli allestimenti, chi conosce le lingue terrà i contatti con gli artisti stranieri, chi si intende di grafica e web ha sicuramente lavoro assicurato, chi sa utilizzare bene uno smartphone si occuperà giornalmente di pubblicazioni sui  Social, chi ha la parlantina facile e una dose di savoirfaire andrà alla ricerca di sponsor, una squadra di compagni e mariti si sta già  organizzando per allestimentimenti e disallestimenti, trasporti, le nostre chef si occuperanno del rinfresco per l’inaugurazione e la chiusura…. tante altre cose ci sono da fare ma l’esperienza di 25 anni di associazionismo quasi giornaliero, diciamo pure di vita insieme, ci ha insegnato #insiemesipuò e si può con il minimo sforzo e il massimo risultato.

Solo collaborando con umiltà, riconoscendo i propri limiti, valorizzando le attitudini di chi ti affianca, si può pensare di salire su una Nave come quella di VeronaTessile.

E’ tutto molto semplice e divertente quando un gruppo funziona, e un gruppo funziona quando si supera l’empasse del nostro EGOCENTRISMO, fatto questo il passaggio successivo è quello di semplificare le situazioni: semplificare è difficile, complicare è facile, la semplificazione è segno di intelligenza anzi è un dato di fatto che nella grandi imprese la grandezza sta nell’avere in mente tutt’altro.

La preparazione non ci manca tanto meno l’entusiasmo che riconosciamo come peculiarità in ogni nuova socia che arriva nel nostro gruppo.

 Il prossimo Festival si terrà nella nostra bella Verona dal 25 al 28 Aprile 2019. Il titolo del concorso Internazionale è “Laudato si” da Francesco a Francesco, titolo che vorrebbe riportare armonia tra uomo e natura, tra uomo e uomo, e quale migliore via se non quella dell’arte? L’arte salverà il mondo, l’arte e le donne semplici di spirito salveranno il mondo.

Be the first to comment on "ArteMorbida for Verona Tessile: the great value of sharing"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*