• Mar. Lug 5th, 2022

ASK BJØRLO: SPENT SPEKTER

English (Inglese)

Immagini da: https://www.softgalleri.no/utstillinger/ask-bjorlo/

21 aprile – 29 maggio 2022
Soft Galleri Oslo

Benvenuti all’inaugurazione della mostra Spent spekter (Taut Spectre) di Ask Bjørlo alla SOFT galleri, giovedì 21 aprile, dalle 18 alle 20.

La mostra di Ask Bjørlo presenta opere tessute a mano installate sulle pareti della galleria. Proprio come sul telaio, le tessiture sono tese e mostrate con l’ordito orizzontale. Su uno sfondo di lino bianco, il filo di lana colorato a mano è intessuto a strisce verticali in gradazione di colore come motivo. L’intensità del colore varia a seconda dell’angolo di osservazione ed appare maggiore se l’opera è vista di lato. I fili sovrapposti garantiscono le transizioni e alludono agli aspetti tecnici della tessitura. La mostra sottolinea, in tutta la sua semplicità, i colori nel tessuto, ma come per tutto il resto, l’ordine dei colori è aperto all’interpretazione. Per l’artista, le opere hanno un messaggio che parla dei punti di riferimento umani, di sentimenti e pazienza.

L’ordito di lino è teso nel telaio. Come un foglio bianco, invita nuovi elementi. Questi sono tessuti e messi in ordine. Ne ho evocato i toni nel mio calderone. Incantano quando emergono. Il filato assorbe il colore durante l’ammollo, così quello che inizialmente era un liquido scuro ora è chiaro. Solo quando il filato è asciutto, e lo espongo alla luce del giorno, sono in grado di percepire la sua tonalità. Ogni sfumatura ha il suo posto nel tempo e nello spazio, e noi usiamo queste sfumature come punti di riferimento nella vita. Come una linea del tempo, si raccolgono colori vecchi e nuovi. Perché sono sempre esistiti intorno a noi. I ricordi portano colori, e come i fantasmi – gli spettri – non si possono toccare con le mani. Né si può toccare un arcobaleno o lo spettro della luce rifratta attraverso un prisma. Ma, come un misterioso amico, il fenomeno può seguirti con la luce. Il sole proietta spettri di colore che possono essere scoperti in tutto, dalle ragnatele alle nuvole. Affiorano lungo la strada, nelle pozzanghere e nei riflessi. In un bicchiere d’acqua. Guardate e seguite. I colori che vedi sono tuoi.

Ask Bjørlo (1992, Hønefoss, Norvegia) ha conseguito un MA in arte dei materiali presso la Oslo National Academy of the Arts (KHiO, 2017-19). Prima di studiare a KHiO ha frequentato rinomate scuole tessili come Nyckelviksskolan e Handarbetets Vänners Skola a Stoccolma e la Kawashima Textile School a Kyoto. Ha anche studiato scienze tessili all’Università di Uppsala. La sua pratica artistica si concentra sulle tradizioni dell’artigianato tessile: tessitura, ricamo, maglieria, merletto e scultura tessile. Le opere di Bjørlo sono state esposte presso (una selezione) Kunsthall Oslo, Stavanger Kunstmuseum, Chart Art Fairin Copenhagen, Kunstnerforbundet di Oslo, Kunsthall Stavanger e Sandefjords kunstforening. Nella primavera del 2021 Bjørlo ha tenuto la sua prima mostra personale Tråd varsomt all’OSL Contemporary. Nel 2022 parteciperà alla mostra Det skeive blikket (Lo sguardo Queer) al KODE di Bergen e alla Market Art Fair di Stoccolma. Le sue opere sono state acquistate per collezioni pubbliche come Stavanger Art Museum, Oslo Municipality, KODE a Bergen, Kistefos Museum, Nordenfjeldske Kunstindustrimuseum e Nordea Art Collection.