• 24 Settembre 2022 9:00

BEYOND GRAVITY

English (Inglese)

Artiste  Selina Baumann, Sophie Bouvier Ausländer, Julia Sossinka
Fondation WhiteSpaceBlackBox, Route des Falaises 96, CH-2000 Neuchatel, Switzerland
25 giugno – 25 ottobre 2022
mail@whitespaceblackbox.com www.whitespaceblcakbox.com

Sophie Bouvier Auslander

Un pianeta distrutto, all’interno dell’unità di terapia intensiva, ansima. Clima, Covid e conflitti scardinano la gravità, vecchie scuse ci portano sull’orlo del baratro, dove continuiamo a dondolarci come se non ci fosse un domani. Continuiamo senza fine, girando e rigirando nei circoli eterni delle nostre paure, affrontando nient’altro che il vuoto. L’ignoto, l’imprevedibile, la complessità sono le forze trainanti del nostro mondo. L’attrazione coccolosa della sicurezza e della certezza implode. Beyond Gravity – oltre la gravità – significa abbracciare la paura e imparare a far fronte all’ignoto sconosciuto. Cosa e chi, se non l’arte dovrebbe o meglio deve togliere le catene della gravità?

Per la mostra inaugurale della Fondation WhiteSpaceBlackBox viene presentata una full immersion artistica totale grazie a tre artiste: Selina Baumann, Sophie Bouvier Ausländer, Julia Sossinka.

Le opere e le installazioni animano l’intero spazio, nuove forme di percezione infrangono tutti i limiti e distruggono le cicatrici dei confini.

Julia Sossinka

Julia Sossinka (1983) vive e lavora a Berlino. Dopo i suoi studi all’Accademia d’Arte di Düsseldorf nel corso tenuto dal Prof. Markus Lüpertz, si è dedicata a un linguaggio formale davvero unico. Le opere di Julia rendono tangibile il colore, un’esperienza sensuale. Il colore esce dallo spazio bidimensionale. Le sue installazioni che riempiono la stanza sorprendono con dimensioni di colore che non sono o non sono ancora immaginate. L’esperienza totale dell’immersione sospende le leggi di gravità, che sembrano date come fisse. Tutto fluttua, tutto vibra al ritmo del battito cosmico del cuore, una vera estasi di materia e colore, un’esperienza fisica che tocca l’anima e luoghi che l’arte ordinaria non può raggiungere.

Sophie Bouvier Auslander

Nata nel 1970, Sophie Bouvier Ausländer è un’artista svizzera che vive e lavora tra Londra e Losanna. Ha studiato a Losanna (CH), Bruxelles (B) e Londra (UK) dove ha completato il dottorato di ricerca nel 2019 presso la Slade School of Fine Art, UCL. È rappresentata a livello internazionale (Patrick Heide Contemporary Art London e Heinzer Reszler Lausanne) e ha all’attivo commissioni per opere d’arte pubblica nel suo paese d’origine. Tra i suoi progetti, Ways of Worldmaking, una biblioteca/scultura ad accesso aperto per un college. Attraverso la sua pratica, l’artista affronta il tema della giusta distanza dal mondo, esplorando la continuità tra disegno e scultura e il continuum tra dimensione fisica e metafisica.

Nata nel 1988 a Wattwil, Svizzera, Selina Baumann è un’artista di oggetti. La sua manipolazione creativa dei materiali esprime un tema fondamentale del suo lavoro: ogni corpo è permeabile.