• Sab. Lug 2nd, 2022

CORPO A CORPO

English (Inglese)

Presentazione scultura sonora Archeufonia con una performance live di Monica Pennazzi e Ivan Macera

Sabato 30 ottobre (doppio intervento 18:30 e 20:30)
Studio d’Arte Pisani – Via Vittor Pisani, 28 – Roma
https://www.facebook.com/Studio-darte-Pisani

Posti limitati fino ad un massimo di 25. Consigliata la prenotazione scrivendo a: studiopisaniarte@gmail.com.
Accesso solo con green pass o tampone negativo entro le 48 ore.

Agli inizi del secolo scorso era uso destinare una quota dei nuovi edifici popolari a studi d’arte. Tra i tanti studi popolari costruiti dall’IACP (Istituto Autonomo Case Popolari) in quegli anni nel quartiere Trionfale, Studio Pisani è l’unico atelier rimasto ancora attivo. Lo Studio, insieme al II lotto, fu ultimato nel 1922 per mano dell’architetto Innocenzo Sabbatini. L’opera architettonica fu di gran pregio non solo per l’originalità stilistica ma perché testimonianza di un disegno politico illuminato. Con questo progetto di edilizia popolare, infatti, lo stato supportava il lavoro degli artisti e realizzava per loro uno spazio fisico e culturale di esistenza. “Esistenza che oggi sentiamo in pericolo, l’arte, non più inclusa nelle necessità, è esiliata, negata e abbandonata fra ciò che è superfluo. Apriamo perciò lo studio alla città, per offrire un frammento di storia dimenticata, un’utopia, un’opportunità per ripristinare quel “corpo a corpo” interrotto tra la città e i suoi artisti.” (Studio Pisani).
Nell’ambito degli open studio di CORPO A CORPO sabato 30 ottobre 2021 Monica Pennazzi presenta la sua scultura sonora Archeufonia con una performance live di Monica Pennazzi e Ivan Macera (doppio intervento 18:30 e 20:30).
“Nel mio percorso artistico – scrive l’artista – è sempre stata centrale la musicalità della forma, quindi, la scultura sonora è stata per me un approdo naturale. Il tentativo di combustione tra arte plastica e suono ha dato origine ad una sperimentazione che va oltre i limiti di una forma espressiva basata sul tempo: il suono nello spazio. Tutto quello che dobbiamo fare è sfiorare, pizzicare, percuotere la scultura per tirarne fuori i suoni come materia fisica di manipolazione per liberare lo spirito.”

Monica Pennazzi_Archeufonia_dettaglio