Focus On

D3082 | Woman Art Venice EUTOPIA – Poteressere. Patrizia Benedetta Fratus

Dal comunicato stampa (QUI la versione integrale)

Dal 28 agosto  D3082 | Woman Art Venice accoglie EUTOPIA- Poteressere: le trame relazionali di Patrizia Fratus

Patrizia Benedetta Fratus e la ricerca nell’ambito della narrazione del femminile, la violenza e la rinascita nel mito, nella Storia e nel presente.

D3082, la “galleria sulla strada” nata all’interno delle vetrate di Domus Civica, sempre aperta e sempre visibile, accoglierà EUTOPIA –Poteressere.

Un nuovo tassello del progetto di arte relazionale che l’artista bergamasca porta avanti da anni: «un’indagine sull’arte come strumento di sperimentazione intellettuale ed empirica, di consapevolezza, autosufficienza e autodeterminazione. Mezzi necessari per una sana emancipazione, femminile e umana».

Patrizia Fratus con Esperidi_ Eva, 2019, tessuto intrecciato, 300×110 cm, ph. Francesco Salvetti

Dal sito di Patrizia Fratus (vedi fonte)
EUTOPIA
Opera Relazionale

L’Arte relazionale, non produce opere ma possibilità di vita.
L’obiettivo è ben inteso concettuale: arrivare alla consapevolezza che ognuna di noi, con il proprio agire dato dalle proprie scelte, ha un valore. Ma come realizzare e condividere ciò concretamente, davanti alle urgenze del vivere? Come dare vita ad azioni?
Ci diceva Simone de Beauvoir che la prima forma di indipendenza è quella economica, in questa nostra società dove il denaro non è più solo un titolo giuridico ma la prima materia di scambio, dobbiamo allora fare qualcosa per procurarcelo.
Un artista relazionale come lo può fare? Opere Collettive.
Insieme realizziamo tappeti, utili tappeti con materiale di riciclo, risultanza della lavorazione delle calze. Li realizziamo a tessere, cellule che insieme diventano opera, organismo.
Ci scriviamo sopra con lettere o figure archetipe della nostra storia, che nascono dalle nostre vite, dalle nostre conversazioni, dalle nostre domande.
E poi proviamo a scambiarli, questo ci fa fare esperienza del piacere d’essere autrici, di produrre bellezza e “ricchezza” condivisa, realmente.

Patrizia Fratus

Focus On

D3082 | Woman Art Venice EUTOPIA – Poteressere. Patrizia Benedetta Fratus

From the press release (HERE the full version)

From 28 August D3082 | Woman Art Venice welcomes EUTOPIA- Poteressere: the relational plots of Patrizia Fratus

Patrizia Benedetta Fratus and research within the narrative of the feminine, violence and rebirth in myth, in history and in the present.

D3082, the “gallery on the road” born inside the windows of Domus Civica, always open and always visible, will welcome EUTOPIA – Being able to be.

A new piece of the relational art project that the Bergamo artist has been carrying out for years: “an investigation into art as a tool for intellectual and empirical experimentation, awareness, self-sufficiency and self-determination. Means necessary for a healthy emancipation, female and human»

Patrizia Fratus con Esperidi_ Eva, 2019, tessuto intrecciato, 300×110 cm, ph. Francesco Salvetti

From Patrizia Fratus website (See source)

EUTOPIA
Relational work

Relational art does not produce works but the possibility of life.
The goal is of course conceptual: to arrive at the awareness that each of us, with our actions given by our choices, has a value. But how to realize and share this concretely, in the face of the urgencies of living? How to start actions?
Simone de Beauvoir told us that the first form of independence is the economic one, in this society of ours where money is no longer just a legal title but the first matter of exchange, so we must do something to get it.
How can a relational artist do it? Collective Works.
Together we create carpets, useful carpets with recycled material, the result of the processing of socks. We weave them into cells that together become work, organism.
We write on it with letters or archetypal figures of our history, which arise from our lives, from our conversations, from our questions.
And then we try to exchange them, this makes us experience the pleasure of being authors, of producing beauty and shared “wealth”, really.

Patrizia Fratus

Emanuela D'Amico

English version Mi sono avvicinata al quilting nel 1992, da allora ho frequentato diversi corsi in Italia e negli USA per approfondire le tecniche del patchwork, passando dai disegni tradizionali o geometrici alle tecniche artistiche con cui posso esprimere la mia creatività. Insegno le tecniche base e avanzate dal 1998. Ho fondato la Scuola Romana Quilting nel 2015: http://www.scuolaromanaquilting.it/ e dal 2014 organizzo a Roma la mostra di ArtQuilting: ArteMorbida. A partire dal 2018, con la collaborazione di Maria Rosaria Roseo e altre colleghe/amiche abbiamo iniziato la pubblicazione di ArteMorbida Textile Arts Magazine. Oggi ArteMorbida è anche, finalmente, una rivista cartacea. Parola d’ordine: Divulgazione!