Eventi

Dark Uncles

38CC, Papenstraat 5, Delft, The Netherlands (10 minutes walk from Delft station)
Fino a Sabato 15 Gennaio 2022
da mercoledì a sabato, dalle 13 alle 17

Veramente intrigante. Così si può definire la mostra di Klaas Rommelaere, attualmente visibile allo spazio espositivo 38CC di Delft. È la prima volta che il lavoro di questo artista fiammingo viene esposto nei Paesi Bassi.

Con una processione di giganti doppi, Rommelaere rende omaggio a tutte le persone che lo hanno influenzato nel corso degli anni. Le bambole giganti, Dark Uncles, sono dei doppi di membri della sua famiglia e di amici intimi. Come gli arazzi e i ricami in mostra, sono pieni di dettagli intriganti ricamati a punto croce e punto piatto.

dark uncles09

dark uncles08

Rommelaere (Belgio, 1986) si è laureato in moda alla Royal Academy of Fine Arts di Ghent. nel 2013. Il suo interesse per le diverse tecniche artigianali è cresciuto durante i suoi studi. In seguito, è stato apprendista presso il designer danese Henrik Vibskov e il famoso fashion designer Belga Raf Simons. Queste esperienze gli hanno fatto capire che il mondo della moda non era il posto giusto per far fiorire le sue idee.  Così ha scelto l’arte, sebbene all’inizio il tessile rimane il suo principale medium espressivo. Al principio, Rommelaere ha ricamato tutto da solo con l’aiuto della nonna. Col passare del tempo, ha iniziato a lavorare con le sue madame. Questi esperti artigiani realizzano gran parte del lavoro che lui concepisce e disegna. Le sue scene assurde e bizzarre sono il risultato di un lavoro collettivo di punto croce, uncinetto e maglia.

dark uncles07

dark uncles01

La mostra Dark Uncles si legge come uno storyboard per un film. Nell’impressionante processione di striscioni, bandiere e tappeti, sfilano tutte le persone che hanno significato qualcosa per l’artista. Gli innumerevoli dettagli ricamati sulle bambole si riferiscono ai rispettivi personaggi, ai ricordi e alle storie. Sono “un rimedio contro l’oblio”.

Allo stesso tempo, Rommelaere esplora anche il suo passato. L’artista intreccia fluidamente le proprie esperienze personali e le storie di famiglia con elementi della vita contemporanea di Antwerp, frammenti del cinema d’essai e del folklore fiammingo contemporaneo. In definitiva, Rommelaere costruisce un mondo parallelo, un universo tutto suo, dimostrando di esistere.

flyerzaaltekstKlaas buiten klein

Events

Dark Uncles

38CC, Papenstraat 5, Delft, The Netherlands (10 minutes walk from Delft station)
Until Sunday 16 January 2022
Wednesday to Sunday 1-5 pm

Truly intriguing. That is the exhibition by Klaas Rommelaere, who is currently presenting at exhibition space 38CC in Delft. It is the first time that the work of this Flemish artist can be seen in the Netherlands. With a procession of gigantic doubles, Rommelaere pays tribute to all the people who have influenced him over the years. The giant dolls, Dark Uncles, are doubles of existing people from his family and close friends. Like the tapestries and embroidery on display, they are full of intriguing details embroidered in cross and flat stitch.

dark uncles09

dark uncles08

Rommelaere (Belgium, 1986) graduated in 2013 as a fashion student from the Royal Academy of Fine Arts in Ghent. During his studies his preference for various handicraft techniques grew. Internships with the Danish designer Henrik Vibskov and the famous Belgian fashion designer Raf Simons made him realize that the fashion world was not the right place to let his ideas bloom. He chose art. However, textiles remained his medium. Initially, Rommelaere embroidered everything himself together with his grandmother. In the course of time he started working with his madams. These experienced craftsmen carry out much of the work he conceives and designs. His absurd and bizarre scenes are therefore the result of collective cross-stitch, crochet and knitting.

dark uncles07

dark uncles01

The exhibition Dark Uncles reads like a storyboard for a film. In the impressive procession with banners, flags and carpets, all persons who have meant something to the artist pass by. The countless embroidered details on the dolls refer to their characters and to memories and stories. Together they are ‘a remedy against forgetting’. At the same time, Rommelaere also explores his own past. He effortlessly interweaves these personal experiences and family histories with elements from contemporary life in Antwerp, fragments from arthouse cinema and contemporary Flemish folklore. Ultimately, Rommelaere builds a parallel world, a universe of its own. And it shows that he exists.

flyerzaaltekstKlaas buiten klein

Barbara Pavan

English version Sono nata a Monza nel 1969 ma cresciuta in provincia di Biella, terra di filati e tessuti. Mi sono occupata lungamente di arte contemporanea, dopo aver trasformato una passione in una professione. Ho curato mostre, progetti espositivi, manifestazioni culturali, cataloghi e blog tematici, collaborando con associazioni, gallerie, istituzioni pubbliche e private. Da qualche anno la mia attenzione è rivolta prevalentemente verso l’arte tessile e la fiber art, linguaggi contemporanei che assecondano un antico e mai sopito interesse per i tappeti ed i tessuti antichi. Su ARTEMORBIDA voglio raccontare la fiber art italiana, con interviste alle artiste ed agli artisti e recensioni degli eventi e delle mostre legate all’arte tessile sul territorio nazionale.