GULNUR MUKAZHANOVA Un-Conscious

Moment of the present, copyright Gulnur Mukazhanova

English (Inglese)

Dal 19 marzo al 24 aprile

On line, sul sito della galleria

https://michaeljanssen.gallery

Tessuti di seta e velluto si tendono sulle tele, attirando lo spettatore nella prima mostra personale di Gulnur Mukazhanova alla Galerie Michael Janssen. Intitolata “Un-Conscious”, la mostra della Mukazhanova mette in discussione il divario tra ciò che si vede e ciò che si nasconde dietro una superficie scintillante.

La pratica dell’artista è incentrata sulla ricerca e l’esame dei motivi e dei rituali della sua cultura tradizionale kazaka e allo stesso tempo dei movimenti globali. In questa mostra si occupa in particolare dello scambio di tessuti e tappeti, come il Tus-Kiz, durante i momenti di celebrazione: attraenti texture di ceruleo brillante e motivi intrecciati destinati a portare fortuna assumono una nuova forma nel suo lavoro. Dati in dono durante i matrimoni e altri eventi cerimoniali, i tessuti rappresentano una speranza di prosperità, ma come nota l’artista, sono mere illusioni che coprono altre più oscure pratiche culturali. Le opere di Mukazhanova pongono domande audaci attraverso le loro esposizioni profondamente delicate.

Usando spilli e cucito, Mukazhanova svela i meccanismi di convivialità più superficiale.  In Moment of the Present #25, feltro, broccato, lurex, spilli, collage (2021), centinaia di spilli tengono insieme petali dorati. Da lontano, la forma sembra essere lussureggiante e ornamentale, anche se scrutando da vicino, si può vedere come potrebbe crollare in qualsiasi momento. La stabilità, e allo stesso modo la bellezza, sono tenute insieme da fragili fili . Queste pratiche materiali riflettono l’interesse e l’indagine dell’artista sulle culture nomadi tradizionali dell’Asia centrale e sui flussi delle telecomunicazioni globali che guidano la sua serie Post-Nomadic Reality (2021). Qui l’artista usa lana merino e seta fine che sono state infeltrite a mano. Forme geometriche moderne riducono la profondità di campo ad un piano piatto.

 “Un-Conscious” aprirà venerdì 19 marzo e sarà visibile online sul sito della galleria fino al 24 aprile. Un video walk-through guiderà lo spettatore attraverso la mostra, garantendo l’accesso alle due nuove serie di opere.

GALERIE MICHAEL JANSSEN – BERLIN, GERMANY

https://michaeljanssen.gallery

berlin@galeriemichaeljanssen.de

Be the first to comment on "GULNUR MUKAZHANOVA Un-Conscious"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*