“I fratelli Sisters” (The Sisters Brothers)

This post is also available in: English (Inglese)

Un film, perché un film? Cosa c’entra con le nostre chiacchiere sul patch-quilt? Se vi va potete scoprirlo.

Io questo film l’ho visto e mi ha lasciata interdetta. Un western che non vuole rappresentare nessuna affinità col genere.

La storia è molto violenta: due fratelli, il più giovane è il più sanguinario, l’altro sogna di tornare a casa, sono dei bounty- killer, uccidono a pagamento e ci provano quasi gusto. Gli interpreti sono Joaquin Phoenix e John C. Reilly, bravissimi! Il regista, Jacques Audiard, ha tratto il soggetto dall’omonimo romanzo di Patrick Dewitt.

Non racconto tutta la storia, potreste voler vedere il film, ma vorrei sottolineare una scena per me quasi emozionante.

Alla fine del film i due tornano a casa e tra i rimbrotti terribili della madre vanno a dormire nei letti che li videro fanciulli, sui quali, vedi un po’, trionfano due quilt storici, sicuramente appartenenti ad una collezione privata o a quella di una Università americana. Avrei voluto rivedere il film solo per quelle due inquadrature finali.

Nei film made in USA non manca mai un quilt, come credo in ogni casa. Un quilt c’è sempre nei film di Woody Allen e potrei citarne altri ancora…

Be the first to comment on "“I fratelli Sisters” (The Sisters Brothers)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*