• Ven. Lug 1st, 2022

IL DESIDERIO DELL’IRRAZIONALE / THE YEARNING FOR THE IRRATIONAL

English (Inglese)

Casa Regis – Centro di Cultura e Arte Contemporanea, Frazione Marchetto, 18 Valdilana (BI)
22 agosto – 10 ottobre 2021
Visite guidate alle ore 16 e alle ore 17 ogni domenica (limitato a 6 persone alla volta) e su appuntamento.

Info: www.casaregis.org
contatto: + 39 333 1995 123 | infocasaregis@gmai.com

Artisti: Barbara Matilde Aloisio, Michela Cavagna, Alice Sheppard Fidler, Lisa Fontana, Eleonora Gugliotta, Chen Li, Sara Munari, Greg Smith, and Giulia Spernazza, Yukoh Tsukamoto e – su piattaforma – Elvezia Allari, Guido Nosari, and Sophia Ruffini

a cura di L. Mikelle Standbridge 

La mostra collettiva “The yearning for the irrational” / “Il desiderio dell’irrazionale” invita lo spettatore a lasciare andare, solo per un momento, il proprio controllo sulla responsabilità. Gli artisti sono spesso chiamati a impegnare la loro arte per promuovere  giustizia,  pace, uguaglianza o il benessere del pianeta, e molti artisti attivisti  hanno risposto con  grande arte, per la quale siamo tutti grati.

Tuttavia, alla luce dell’unica caratteristica più rilevante dell’Arte – cioe’il possedere ancora il terreno mentale più libero a cui ogni individuo ha costantemente diritto di accedere – questa mostra vorrebbe anche evidenziare il lato personale, idiosincratico o positivamente impraticabile dell’ arte.

L’opera d’arte per questa mostra è stata scelta perché rientrava da qualche parte nell’arena dell’irrealizzabile, dell’irraggiungibile, dell’irrazionale, dell’ipotetico, dell’irrealistico, del paradossale, dell’ironico o del ridicolo. Gli artisti partecipanti sono: Barbara Matilde Aloisio, Michela Cavagna, Alice Sheppard Fidler, Lisa Fontana, Eleonora Gugliotta, Chen Li, Sara Munari, Greg Smith e Giulia Spernazza, Yukoh Tsukamoto.

Barbara Matilde Aloisio, Prendo le misure del mio passo

Oltre alla mostra di cui sopra a Casa Regis dove c’è una grande quantità di lavori in installazione, c’è una componente virtuale della mostra, che fornisce una piattaforma per alcuni dei lavori digitali degli artisti  sopra accennati- Fidler e Munari – oltre a includere diversi artisti – Elvezia Allari, Guido Nosari e Sophia Ruffini – i cui progetti possono essere presentati al meglio sotto forma di fotografia documentaria.

Tutti sono invitati a prenotare la propria visita guidata dal curatore della mostra e fondatore di Casa Regis.