Focus On

Il progetto Smafinec dell’Unical a NYC

English (Inglese)

Il progetto Smafinec dell’Unical, finalizzato allo sviluppo della filiera della ginestra, è stato presentato a New York nella sede della più prestigiosa scuola di design degli Stati Uniti.

La tavola rotonda sul tema “Quando creatività significa sostenibilità. La ricerca nel tessile”. È stata organizzata dalla rivista internazionale Arte Morbida nell’ambito di un importante evento organizzato a New York, dal 3 al 12 novembre, “Follow the thread”.

Rappresentanti di istituzioni accademiche in Italia e negli Stati Uniti hanno discusso dei loro programmi di ricerca nel settore tessile e della sostenibilità.

Prof. Amerigo Beneduci

Tra i progetti presentati oltre a quelli della Parson School di Design, dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna, dell’Universita’ di Firenze e di altre organizzazioni, anche il progetto Smafinec dell’Università della Calabria. E’ stato finalizzato allo sviluppo della filiera della ginestra ed è stato presentato dal coordinatore prof. Amerigo Beneduci, del Dipartimento di Chimica dell’Unical.

Il progetto era stato avviato nel 1999 dalla Comunità Montana del Medio Tirreno e del Pollino nell’ambito del Progetto Investire nella Riviera dei Cedri, dopo l’attivazione di un rapporto con il Centro Ricerche Fiat che lo ha proposto.

Smafinec è il terzo progetto finanziato, questa volta dalla Regione Calabria, nel periodo 2018-2020.

Nell’ambito del progetto sono stati realizzati prototipi di tessuti, abiti e arredi in ginestra.

Partner del progetto le imprese Sirianni (Capofila) e Sunfil e il consorzio universitario Tebaid, presieduto dal prof. Chidichimo, che è stato coordinatore dei primi due progetti di ricerca ed ora è professore emerito.

Con fibre di ginestra estratte con un impianto pilota messo a punto dall’Unical, sono stati realizzati filati dal Linificio Nazionale del Gruppo Marzotto, mentre i tessuti sono stati realizzati dall’Impresa Sironi.

Due abiti in tessuto di ginestra sono stati realizzati nell’ambito del progetto Smafinec dalla stilista calabrese Flavia Amato nel 2020. Dopo la conclusione del progetto i tessuti residui sono stati richiesti dalla stilista Eleonora Riccio, che nel 2022 ha realizzato un abito in ginestra e seta, indossato al festival del cinema di Venezia da Elisa Egger.

Nel settembre 2022 la stilista Pasly Art design ha realizzato gioielli in ginestra con materiali messi a disposizione dall’ Unical, presentati nella Milano fashion week nel settembre 2022.

Dalla conclusione del progetto sono stati pubblicati vari articoli da giornali locali e nazionali e sono stati mandati in onda servizi su Geo&Geo, Repubblica Tv, Linea Verde.

Avendo seguito il progetto dal primo giorno, prima come consulente della Comunita’ Montana e poi dell’Unical, spero che ci siano ora ulteriori sviluppi.