• Thu. Aug 11th, 2022

Kirsti Rantanen – The Space of Textiles

Questo articolo è disponibile anche in: English (Inglese)

*Featured photo:Kirsti Rantasen yksityisnäyttely Eld och lågor Kulturhusetissa Tukholmassa 8.2.-28.3.1989. ph. cr.: Designmuseo


The Craft Museum of Finland, Jyväskylä, FI
14.5.–28.8.2022

Mostrando le capacità di una donna forte, Kirsti Rantanen – The Space of Textiles racconta la storia della carriera di una donna pionieristica, innovatrice e aperta all’arte tessile. Kirsti Rantanen (1930-2020) è stata una delle principali artiste e designer tessili finlandesi del XX secolo. La sua opera riflette i cambiamenti iniziati nell’arte tessile finlandese negli anni Settanta e di cui è stata artefice. All’epoca, i pezzi d’arte tessile, per lo più rettangolari, montati sulle pareti, cominciarono a essere accompagnati da opere collocate liberamente nel loro spazio, la cui forma e varietà di materiali erano importanti quanto la loro tecnica.
La mostra è una raccolta del lavoro di tutta la vita di Kirsti Rantanen, ma l’attenzione si concentra sulla sua produzione artistica iniziata negli anni Settanta, che ha visto l’emergere di opere tessili che occupano spazio, in cui la forma e la varietà dei materiali erano importanti quanto la tecnica, accanto a rya e arazzi. La mostra include anche il suo meno noto design tessile industriale e il design di modelli per l’industria artigianale degli anni Cinquanta.
Prima della Seconda guerra mondiale, l’arte tessile era all’avanguardia tra le arti applicate in Finlandia e dopo la guerra riuscì a riformare l’importante tradizione ryijy (rya). Nonostante ciò, ha avuto un ruolo secondario rispetto alle arti visive e alla scultura. La carriera di Rantanen si è evoluta da designer industriale negli anni Cinquanta e Sessanta ad artista tessile astratto negli anni Settanta e ad artista scultoreo con installazioni che occupano spazio negli anni Ottanta. Rantanen ha continuato a sviluppare il proprio lavoro. Accanto all’immaginario narrativo ed esplicito si è aggiunta una dimensione astratta, incentrata su riferimenti all’antichità e alla storia.

Kirsti Rantanen, Himoittu saalis, 1989. Pellava, puuvilla, ph cr. Designmuseo

Tuttavia, le sculture tessili di Rantanen non rappresentano semplicemente un continuum della storia o una nuova interpretazione della tradizione. Molte opere sono di dimensioni monumentali. Le opere sono tecnicamente laboriose e la loro esecuzione disciplinata è vicina alla perfezione. Negli anni Settanta, le opere riflettono anche una dichiarazione sociale. Rantanen esprime la sua preoccupazione per la desolazione della campagna. Si schierò anche a favore dello status dell’arte tessile. Un campo dominato dalle donne, spesso guardato con disprezzo dagli altri artisti. Il lavoro di Kirsti Rantanen ha dimostrato che l’arte tessile è al pari delle altre arti visive e contemporanee. Nonostante ciò, ha preferito definirsi un’artista tessile.
Dall’inizio degli anni Ottanta, lo scultoreo e la spazialità hanno dominato le opere di Kirsti Rantanen. Allo stesso tempo, Rantanen ha progettato e realizzato anche opere tessili più tradizionali, utilizzando le tecniche dell’arazzo. Si trattava principalmente di opere commissionate per spazi pubblici. Sono stati realizzati da Aino Käppi, tessitrice presso Helmi Vuorelma Oy, e successivamente da Heljä Wiljander, tessitrice, insieme a Kirsti Rantanen nello studio di Rantanen ad Hanhilampi.

La mostra si basa su una collezione che è stata esposta al Design Museum di Helsinki nel 2016-17. Contemporaneamente Kirsti Rantanen ha donato la sua collezione al museo.

Kirsti Rantanen in 1986 in her studio at Hanhilamm in Porvoo. In a warp hanging from the ceiling, a work in progress is being made, Kannustaa, rohkaista, which was placed in Kannustalo, Kannus. Photo by Auvo Lukki.

Kirsti Rantanen

Kirsti Rantanen (nata Widing) è nata nel 1930 a Honkaniemi, nel comune rurale di Vyborg. Dopo la guerra, nel 1944, la famiglia Widing si stabilì a Hämeenlinna, dove Kirsti Widing si diplomò nel 1949. Dopo aver studiato per sei mesi alla scuola di tessitura di Ester Perheentupa, ha iniziato gli studi a Helsinki presso l'”Ateneum”, come si chiamava allora la Scuola di Arte e Design. Si è laureata presso il Dipartimento di Arte Tessile nel 1952.
Negli anni Cinquanta e Sessanta Kirsti Rantanen ha partecipato attivamente e con successo ai concorsi di design tessile organizzati, tra gli altri, da The Friends of Finnish Handicraft, Neovius Oy e Helmi Vuorelma Oy. Dal 1959 in poi è stata un’importante insegnante per molte generazioni di artisti tessili. Ha iniziato come insegnante di classe presso il College of Art and Design e dal 1973 è stata docente di design di tessuti stampati presso quella che è diventata l’Università di Arte e Design.
I contatti internazionali furono importanti per la Rantanen e la incoraggiarono a sviluppare un’espressione indipendente. La tessitura a drappeggio e a cavità, realizzata con un ordito libero, divenne un metodo di lavoro fondamentale che Rantanen sviluppò nel corso degli anni. Le opere tridimensionali e spaziali divennero una caratteristica del suo lavoro, soprattutto a partire dalla fine degli anni Settanta.
Nel 1983, Kirsti Rantanen ottenne una cattedra d’artista di cinque anni, che le permise di rimanere un’artista freelance. Kirsti Rantanen si trasferisce ad Hanhilampi, a Porvoo, dove può concentrarsi sul suo lavoro artistico. I risultati del suo lavoro sono stati esposti in una mostra personale, Virta virtaa, all’Amos Anderson Art Museum di Helsinki nel 1987. Tutte le opere monumentali di Rantanen sono state realizzate nello studio di Hanhilampi tra il 1984 e il 1993.
La mostra personale di Kirsti Rantanen all’Amos Anderson Art Museum è stata seguita dalla mostra A Rope with a Ladder alla Old Chaplain’s House di Porvoo e da Eld och lågor al Kulturhuset di Stoccolma, entrambe nel 1989. Le mostre di Stoccolma sono state seguite dalla mostra Mot marken a Trondheim, in Norvegia. La Galleria Nuovo di Lahti ha ospitato diverse mostre personali di Rantanen tra il 1980 e il 2000. Nel 1991 è stato aperto un centro culturale a Juteinitalo, Hattula, con la mostra inaugurale Through Stone di Kirsti Rantanen.
La serie di mostre culmina nel 1992 con Abandoned stage al Barbican Centre di Londra.

Informazioni:
www.craftmuseum.fi/en/craft-museum-finland/nayttelyt-ja-tapahtumat/temporary-exhibitions/kirsti-rantanen-space-textiles

The Craft Museum of Finland
Kauppakatu 25, 40100 Jyväskylä
t. +358 14 266 4370
www.craftmuseum.fi/en