Textile Interferences

The search for harmony, energy and soul in the real: Anna Maria Scocozza

“MemorieAbbandonate-dettaglio” (Abandoned memories-detail), plastic and thread for poetic embroidery, poetic shoes, copyright Anna Maria Scocozza

Anna Maria Scocozza is a Roman artist graduated in Fashion and Costume, she attended the Academy of Fine Arts and many specialization courses in painting and decoration.

Her art is above all experimentation, it is a “spiritual practice, an alchemical research in which I transform matter into pure spirit in continuous evolution that becomes living power”.

In recent years her artistic research has focused on the creation of Libri d’artista(Artist Books) and on the creation of her “Guardarobapoetico” works (Poetic Wardrobe). It is an aesthetic and ethical research, which tries to push the viewer to question himself not only on social issues that affect mainly women victims of violence, but also about injustices and marginalization.

“La Sposa Bambina” (The child bride)back, old books pages, fabric and thread for poetic embroidery, copyright by Anna Maria Scocozza

“La Sposa Bambina” (The child bride)front, old bookspages, fabric and thread for poetic embroidery, copyright of Anna Maria Scocozza

“Resistenza Vegetale. L’Arte di Vivere Come I Fiori” (Plantresistance. The art of living like flowers), 77 x 42cm, paper and recycled plastic thread for poetic embroidery, shoes 29x9cm, copyright Anna Maria Scocozza

“Resistenza Vegetale. L’Arte di Vivere Come I Fiori-dettaglio” (Plantresistance. The art of living like flowers-detail), 77 x 42cm, paper and recycled plastic thread for poetic embroidery, shoes 29x9cm, copyright Anna Maria Scocozza

The artist creates her poetic garments using old recycled books that she deconstructs and reconstructs by creating a paper cloth that becomes a metaphor; the garments are transformed into symbols, visions of the soul, human archetypes that, quote: “accompany us on our difficult earthly and spiritual journey. Tears like scars, which become loopholes from where the light illuminates and preserves preparing us for new blossoms”.

Eu adoro a ambivalênciapoética de umacicatriz,

que sempre passa duasmensagens:

Aquidoeu.

Aquisarou.

(Louise Madeira, original languagetext)

 

I love the poetic ambivalence of a scar,

that always sends two messages:

Here it hurt.

Here it healed.

(Louise Madeira)

“Mi sono fiorite le ferite” (My wounds bloomed), old comics and embroidery thread, copyright Anna Maria Scocozza

“Mi sono fiorite le ferite-dettaglio” (My wounds bloomed-detail), old comics and embroidery thread, copyright Anna Maria Scocozza

“REsilienza Forza fiorile”, 83x37cm, Poetic garment made of paper, fabric and embroidery thread, copyright Anna Maria Scocozza

“REsilienza Forza fiorile-dettaglio”, 83x37cm, Poetic garment made of paper, fabric and embroidery thread, copyright Anna Maria Scocozza

Anna Maria has participated in numerous group and solo exhibitions in Italy and abroad and her works can be found at Foundations and private collections.

Below is a link to the artist’s social and web pages:

https://www.facebook.com/scocozzaArt/

https://www.facebook.com/BookArtdiAnnaMariaScocozza/

instagram: scocozzaannamaria

Intrusioni tessili

La ricerca dell’armonia, dell’energia e dell’anima nel reale: Anna Maria Scocozza

“Memorie abbandonate-dettaglio”, plastica e filo per ricamo poetico, scarpe poetiche, copyright Anna Maria Scocozza

Anna Maria Scocozza è un’artista romana diplomata in Costume e Moda, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti e molti corsi di specializzazione in pittura e decorazione.

La sua arte è soprattutto sperimentazione, è una “pratica spirituale, una ricerca alchemica in cui trasformo la materia in puro spirito in continua evoluzione che diventa potere vivente”.

Negli ultimi anni la sua ricerca artistica si è focalizzata sulla creazione di Libri d’artista e sulla realizzazione delle opere “Guardaroba poetico”. Si tratta di una ricerca estetica ed etica, che tenta di spingere lo spettatore a interrogarsi non soltanto sulle tematiche sociali che riguardano soprattutto le donne vittime di violenza, ma anche sulle ingiustizie e le emarginazioni.

“La sposa bambina” retro, pagine di vecchi libri, stoffa e filo per ricamo poetico, copyright  di Anna Maria Scocozza

“La sposa bambina” anteriore, pagine di vecchi libri,  stoffa e filo per ricamo poetico, copyright di Anna Maria Scocozza

“Resistenza vegetale. L’arte di vivere come i fiori”, 77x42cm carta e plastica riciclata filo per ricamo poetico, scarpe29x9cm, copyright Anna Maria Scocozza

“Resistenza vegetale. L’arte di vivere come i fiori- dettaglio”, 77x42cm carta e plastica riciclata filo per ricamo poetico, scarpe29x9cm, copyright Anna Maria Scocozza

L’artista crea i suoi indumenti poetici utilizzando vecchi libri riciclati che destruttura e ricostruisce creando una stoffa di carta che diventa metafora; gli abiti si trasformano in simboli, visioni dell’anima, archetipi umani che, cito: “ci accompagnano nel nostro difficile viaggio terreno e spirituale. Strappi come cicatrici, che diventano feritoie da dove la luce illumina e custodisce preparandoci per nuove fioriture”.

“Adoro l’ambivalenza poetica
Di una cicatrice
Ha due messaggi:
Qui mi sono fatta male
Qui sono guarita.”

Louise Maderia

“Mi sono fiorite le ferite”, vecchi fumetti e filo da ricamo, copyright Anna Maria Scocozza

“Mi sono fiorite le ferite-dettaglio”, vecchi fumetti e filo da ricamo, copyright Anna Maria Scocozza

“REsilienzaForza fiorile”, 83x37cm, Indumento poetico di cartastoffa e filo per ricamo, copyright Anna Maria Scocozza

“REsilienza Forza fiorile-dettaglio”, 83x37cm, Indumento poetico di cartastoffa e filo per ricamo, copyright Anna Maria Scocozza

Anna Maria ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in Italia e all’estero e le sue opere si trovano presso Fondazioni e collezioni private.

Di seguito il link ai social e alle pagine web dell’artista:

https://www.facebook.com/scocozzaArt/

https://www.facebook.com/BookArtdiAnnaMariaScocozza/

instagram: scocozzaannamaria

Maria Rosaria Roseo

English version Dopo una laurea in giurisprudenza e un’esperienza come coautrice di testi giuridici, ho scelto di dedicarmi all’attività di famiglia, che mi ha permesso di conciliare gli impegni lavorativi con quelli familiari di mamma. Nel 2013, per caso, ho conosciuto il quilting frequentando un corso. La passione per l’arte, soprattutto l’arte contemporanea, mi ha avvicinato sempre di più al settore dell’arte tessile che negli anni è diventata una vera e propria passione. Oggi dedico con entusiasmo parte del mio tempo al progetto di Emanuela D’Amico: ArteMorbida, grazie al quale, posso unire il piacere della scrittura al desiderio di contribuire, insieme a preziose collaborazioni, alla diffusione della conoscenza delle arti tessili e di raccontarne passato e presente attraverso gli occhi di alcuni dei più noti artisti tessili del panorama italiano e internazionale.