Focus OnTullia's Column

The London Stitch Festival

An interesting report, from February 27 to March 1, a Festival dedicated to Textile Art that we love so much will take place in London

The Stich Festival, at the Business Design Center in London, Islington. (this borough in the north of the big city deserves a careful visit).

It was born in 1995 as the Spring Festival of knitting and wool and over the years it has expanded to many other branches of textile work.

Today 2020 boasts the presence of many artists and meets all needs.

Photos of the 2019 

Olga Pirku, the poetic and original embroidery, her paintings with flowers on a frame;

 

Kings Fly exposes a ruthless way of using fabrics in the creation of clothing that is extravagant to say

Angela Daymonal with the Kantha embroidery, which is also spreading among us, we have also written about it in our periodical ArteMorbida

And then there’s him, who doesn’t know him? Kaffe Fassett with a performance of his latest quilts, cheers up the heart with its soft and penetrating colors.

Photo by Stephen Wooster

A lot of wool for knitting made with passion only with precious wool, 240 creative and demonstrative workshops with specialist tutors, for learning and a truly dangerous shopping area!

I confess it, how much I would like a trip, despite BREXIT, to London! And I would add a walk in the Highgate cemetery which is nearby, perhaps under a drizzle.

Focus OnLa Rubrica di Tullia

Londra Stich Festival

Una segnalazione interessante, dal 27 febbraio al 1°marzo si svolgerà a Londra un Festival dedicato all’Arte Tessile che noi amiamo tanto.

The Stich Festival, presso il Business Design Center a Londra, Islington. (questo borough nel Nord della grande città, meriterebbe un’attenta visita).

Nasce nel 1995 come Festival di primavera del lavoro a maglia e delle lane e si allarga negli anni a molte altre branche del lavoro tessile.

Oggi 2020 vanta le presenze di molti Artisti e soddisfa tutte le esigenze.

Foto edizione 2019

Olga Pirku, il ricamo poetico e originale, i suoi quadri con fiori su telaio; 

Kings Fly espone uno spregiudicato modo di usare le stoffe nella realizzazione di capi d’abbigliamento che dire stravaganti è poco;

Angela Daymonal con il ricamo Kantha, che si sta diffondendo anche da noi, ne abbiamo anche scritto su ArteMorbida

E poi c’è lui, chi non lo conosce? Kaffe Fassett con un’esibizione dei suoi ultimi quilt, rallegra il cuore coi suoi colori morbidi e penetranti.

Photo by Stephen Wooster

Lana, tanta, per lavori a maglia fatti con passione solo con lane preziose, ben 240 laboratori creativi e dimostrativi con tutor specialisti, per imparare e una zona shopping davvero pericolosa!

Lo confesso, quanto mi piacerebbe un viaggetto, nonostante BREXIT, a Londra!  E aggiungo ci aggiungerei una passeggiata nel cimitero di Highgate che è lì vicino, magari sotto una pioggerella.

Uno dei locali caratteristici ad Highgate e il famoso cimitero

La tomba di Karl Marx a Highgate