NAOMI WANJIKU GAKUNGA

"Tushauriane-Let’s talk about it", 2013 – 2016, Sheet metal, steel wire, fabric, 90” X 84”, copyright Naomi Wanjiku

This post is also available in: English (Inglese)

Nata nel 1960, Naomi WanjikuGakunga è cresciuta tra il popolo Kikuyu del Kenya. Ha studiato arte all’Università di Nairobi, Kenya, prima di continuare gli studi all’UCLA, USA. Ora vive e lavora a San Antonio, Texas. Gakunga ha esposto le sue opere in numerose mostre negli Stati Uniti, in Francia, in Brasile e in Polonia.

Le sue opere sono prevalentemente sculture appese al muro, realizzate con materiali non tradizionali: lamiera, filo d’acciaio e fibra tessile. La lamiera, conosciuta in Swahili come Mabati, è onnipresente in Kenya.  È utilizzata principalmente per i materiali da copertura e per i muri. La lamiera è particolarmente associata ai gruppi di donne Mabati degli anni ’60. Questi gruppi si sono organizzati per migliorare le proprie comunità, riqualificando i tetti delle case con l’uso della lamiera.

Naomi ha osservato il successo di questi sforzi, la raccolta dell’acqua dai nuovi tetti e il conseguente invecchiamento del materiale stesso. L’artista riproduce questi effetti nel suo processo artistico. Di tanto in tanto aggiunge una tintura per creare colori ed effetti più complessi. Le delicate trasformazioni impresse nel metallo dagli effetti degli agenti atmosferici, del caso e del tempo sottolineano una bellezza eterea e transitoria.

La sua arte racconta storie sull’impatto dell’acqua sulla vita delle donne, esamina come le donne hanno affrontato la sfida di raccogliere e gestire le risorse idriche nei paesi sottosviluppati. Racconta le loro storie di trasformazione, rinnovamento ed emancipazione. Le sue sculture riflettono, allo stesso tempo, sia la duratura funzionalità dei Mabati che la loro fragilità.

Fonte:http://naomiwanjiku.com/

http://www.octobergallery.co.uk/artists/gakunga/index.shtml

Le foto sono state prese dal sito web dell’artista e sono coperte da copyright

“TῖῖriMũtune”, 2013, fabric, beads, stainless steel wire, 85”x59”, copyright Naomi Wanjiku

“TῖῖriMũtune – detail”, 2013, fabric, beads, stainless steel wire, 85”x59”, copyright Naomi Wanjiku

“Before Winter”, 2016, Sheet metal, steel wire, dry leaves, handcrafted paper, 50”X40”, copyright Naomi Wanjiku

“Before Winter – detail”, 2016, Sheet metal, steel wire, dry leaves, handcrafted paper, 50”X40”, copyright Naomi Wanjiku

“Tushauriane-Let’s talk about it –detail”, 2013 – 2016, Sheet metal, steel wire, fabric, 90” X 84”, copyright Naomi Wanjiku

“Tushauriane-Let’s talk about it –detail”, 2013 – 2016, Sheet metal, steel wire, fabric, 90” X 84”, copyright Naomi Wanjiku

Routes of Migration“, 2014, Sheet metal, steel wire, paper, 91” X 85”, copyright Naomi Wanjiku

“Folklorico IV”, 2014, sheet metal, steel wire, poultry wire, fabric, 35” X 75’ X 23”, copyright Naomi Wanjiku

“Folklorico IV – detail”, 2014, sheet metal, steel wire, poultry wire, fabric, 35” X 75’ X 23”, copyright Naomi Wanjiku

“Folklorico IV – detail”, 2014, sheet metal, steel wire, poultry wire, fabric, 35” X 75’ X 23”, copyright Naomi Wanjiku

Be the first to comment on "NAOMI WANJIKU GAKUNGA"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*