GIULIA SPERNAZZA – Untitled

600,00

Untitled

paraffina, siporex, frammenti di indumenti cerati. 30×30 cm. anno 2022

Categories: ,

Description

Italiano (Italian)

GIULIA SPERNAZZA

LOpera si inserisce nella ricerca condotta dall’artista negli ultimi due anni incentrata sul concetto di casa, ri-costruzione e intimità. I sassolini, ricavati da mattoni di siporex, materiale usato prettamente nell’edilizia, sono avvolti da brandelli di indumenti cerati e la loro unione va a simboleggiare la realtà domestica, quindi la casa e coloro che la abitano. Gli elementi disegnano un preciso perimetro e la loro disposizione calibrata restituisce un senso di accuratezza, attenzione e cura.

Giulia Spernazza (Roma, 1979) dopo aver conseguito il diploma di Liceo Artistico, nel 2008 si laurea in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Roma. Espone in permanenza alla Galleria d’Arte Faber (Roma) e collabora con diverse Gallerie. Tra le principali esposizioni nel 2012 partecipa al Premio Adrenalina 2.0 presso il Macro Testaccio la Pelanda (Roma) e al Museo Centrale Montemartini (Roma). Nel 2013 viene invitata al 64° Premio Michetti presso il Museo Michetti (Francavilla al Mare) ), nel 2014 partecipa al Premio Adrenalina 3.0 al Macro Testaccio la Pelanda (Roma) e nel 2015 effettua la Mostra personale “Il coraggio dell’abbandono” alla Galleria d’Arte Faber (Roma). Nel 2018 espone alla mostra personale “natura pura” presso la Galleria d’Arte Faber (Roma), nel 2019 partecipa alla mostra collettiva “Ex Voto per arte ricevuta” presso il Museo Marino Marini (Firenze), al Premio Arteam cup, Villa Nobel (Sanremo) e alla IV Biennale del libro d’Artista, Fondazione Monti uniti di Foggia. Nel 2020 effettua le mostre personali “Strati d’animo”, a cura di Anna Lisa Ghirardi, presso il MuSa (Museo di Salò) e “Memories to preserve”, a cura di Barbara Pavan, alla Galleria d’Arte SCD Textile & Art (Perugia). Nel 2021 effettua la Mostra Personale “Vulnerabile”, a cura di Cristian Porretta, presso la Galleria d’Arte Faber, nel 2022 partecipa alla Mostra “The Soft Revolution”, 25WTA World Textile Art, al Museo del Tessile di Busto Arsizio ed espone alla personale “MUTEVOLE”, a cura di Barbara Pavan, presso F’Art spazio arte contemporanea a L’Aquila. Le sue Opere sono state acquisite dal Museo Michetti (Francavilla al Mare) e dalla Civica Raccolta del Disegno di Salò (MuSa).