• 30 Novembre 2022 11:24

Richard Tuttle. I Don’t Know. The Weave of Textile Language

English (Inglese)

Achim Borchardt-Hume, Magnus af Petersens & Richard Tuttle (Eds.)
Tate Publishing, London, 2014

Editore: Tate Gallery Pubn; 1a edizione (14 ottobre 2014)
Lingua: Inglese
Copertina flessibile: 203 pagine
Dimensioni: 26,04 x 2,22 x 27,94 cm

Questo libro accompagna la più grande rassegna di opere di Tuttle mai realizzata nel Regno Unito, che comprende una mostra alla Whitechapel Gallery e una scultura di grandi dimensioni nella Turbine Hall della Tate Modern. Include una serie di fotografie appositamente commissionate di tessuti provenienti dalla collezione di Tuttle.

I Don’t Know. The Weave of Textile Language è un progetto unico del famoso artista statunitense Richard Tuttle. Sarà la più grande rassegna del suo lavoro mai realizzata nel Regno Unito, che comprenderà una grande mostra sulla carriera di Tuttle fino ad oggi alla Whitechapel Gallery e una nuova scultura commissionata che sarà presentata nell’iconica Turbine Hall della Tate Modern. Con oltre dodici metri di altezza, sarà l’opera più grande mai realizzata dall’artista.

Richard Tuttle è salito alla ribalta negli anni Sessanta, combinando scultura, pittura, poesia e disegno. È diventato famoso per il suo approccio delicato e giocoso, spesso utilizzando materiali umili e quotidiani come stoffa, carta, corda e compensato. Per questo progetto, Tuttle ha preso come punto di partenza uno degli eroi non celebrati della vita quotidiana: il tessuto. Il tessile è comunemente associato all’artigianato e alla moda, ma la tela intrecciata è alla base di molte delle opere d’arte più acclamate al mondo e il tessile è oggi di crescente interesse per gli artisti. La mostra indaga l’importanza di questo materiale nel corso della storia, attraverso il notevole corpus di opere di Tuttle e gli ultimi sviluppi della sua pratica.