Rosie Lee Tompkins: Retrospettiva

Left: Untitled, 1991; quilted by Irene Bankhead, 1991; velvet, velveteen, velour, and cotton backing; 73 × 67 in. Photography by Ben Blackwell Right: Untitled, 1986; quilted by Willia Ette Graham, 1986; velvet, velveteen, faux fur, panné velvet, and velvet backing; 86×74in. Photography by Sharon Risedorph - copyright

English (Inglese)

BAMPFA
2155 Center Street Berkeley, CA19
19 Febbraio 2020–18 Luglio 2021

Ultimi giorni della retrospettiva su Rosie Lee Tompkins

Rosie Lee Tompkins (1936-2006) è ampiamente considerata una delle quilter più brillanti e inventive della fine del ventesimo e dell’inizio del ventunesimo secolo. La sua reputazione è cresciuta al punto che il suo lavoro non è più considerato solo nel contesto del quilting, ma celebrato tra le grandi conquiste artistiche americane del nostro tempo. Rosie Lee Tompkins: A Retrospective è la mostra più grande e completa del lavoro dell’artista fino ad oggi, con circa settanta quilt, top ricomposti, ricami, assemblaggi e oggetti decorati. Rivela Tompkins come un artista di straordinaria varietà, profondità e impatto.

Nata come Effie Mae Howard nel 1936 in Arkansas, l’artista in seguito adottò lo pseudonimo di Rosie Lee Tompkins. Ha imparato a quiltare da sua madre da bambina, ma non ha iniziato a praticare seriamente quest’arte fino agli anni ’80, quando viveva nella città di Richmond, nella Bay Area. Spesso ispirata dalla sua fede in Dio, Tompkins ha realizzato trapunte dirette alla sua stessa guarigione e spiritualità e per onorare i membri della famiglia. Ha impiegato un’ampia varietà di modelli tradizionali, tra cui mezzi quadrati, medaglioni e yo-yo, esplorando e adattando questi approcci attraverso la sua sensibilità individuale e integrando tessuti preferiti come velluto, pelliccia artificiale e vari tipi di materiali luccicanti. Ha anche spesso incorporato ricami – parole e citazioni di scritture cristiane – così come immagini stampate su vestiti riciclati,

Costituita quasi interamente da opere della collezione BAMPFA, Rosie Lee Tompkins: A Retrospective è la prima di una serie di mostre che celebrano la donazione di circa 3.000 quilt di artisti afroamericani dalla tenuta del collezionista Eli Leon. Questo lascito trasformativo rende BAMPFA un leader nel campo dell’arte afroamericana con quella che è probabilmente la più grande collezione pubblica di quilt afroamericane al mondo.

1 Comment on "Rosie Lee Tompkins: Retrospettiva"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*