TERRAPROMESSA

English (Inglese)

Fabrizio Berardi, Michela Cavagna, Lisa Fontana, Daniela Frongia, Loredana Galante, Maria Carmela Milano, Monica Pennazzi, Maria Jole Serreli, Giulia Spernazza, Jonida Xherri

A cura di Barbara Pavan
10 luglio -28 agosto 2021
Inaugurazione  sabato 10 luglio 2021, ore 11-20
Villaggio Lo Scoiattolo, Loc.Ponte Tre Occhi 3, Amatrice, RI
Info illuminamatrice@gmail.com mob.+39 327 493 4187 | +39 339 574 0047
FB @IlluminAmatrice – Instagram IlluminAmatrice

Nell’ambito della V edizione di IlluminAmatrice Festival delle Arti Contemporanee, sabato 10 luglio 2021 ad Amatrice inaugura TERRAPROMESSA, un percorso di arte contemporanea nella natura curato da Barbara Pavan, promosso da Associazione IlluminAmatrice con il patrocinio di Regione Lazio, Comune di Amatrice, Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga.

A cinque anni dagli eventi sismici che hanno mutato il paesaggio di queste terre il Festival apre con una mostra diffusa d’arte contemporanea che focalizza l’attenzione sulla necessità di un nuovo ‘patto’ tra uomo e natura, una relazione che nel reciproco rispetto salvaguardi l’uno e l’altra. È davvero un’utopia immaginare un equilibrio tra natura e cultura, tra sviluppo e conservazione, tra passato e futuro? Certo è che il contrasto evidente tra la commovente bellezza di queste montagne e le ferite ancora drammaticamente aperte degli insediamenti umani sul territorio, evidenziano l’urgenza di riscrivere quel ‘patto’ attraverso formule che consentano una pacificazione tra la natura e gli uomini, una sinergia che permetta a entrambi di vivere e prosperare in armonia.

Mentre si moltiplicano i cantieri della (ri)costruzione è improrogabile una riflessione sui diversi e molteplici equilibri che è necessario instaurare. La natura è in queste terre tanto generosa di bellezza quanto difficile da abitare. È dunque indispensabile (ri)costruire muovendo lungo vie innovative ed allargando l’orizzonte limitato esclusivamente alle necessità umane.

Work in progress (sfoglia la galleria)

Cultura e natura, tradizione e innovazione, resilienza e abbandono: la sfida che i territori del cratere del sisma del Centro Italia devono affrontare oggi è quella con cui l’intero pianeta è chiamato a confrontarsi e che diviene qui opportunità per gettare le basi di un futuro solido fondato non sull’equilibrio precario e fragile generato dalla tensione delle opposte esigenze, ma sull’integrazione sinergica di tutte le componenti che lo vivono. In questa complessa riflessione si inserisce TERRAPROMESSA, una mostra diffusa a cielo aperto, un percorso che si snoda nella natura dei Monti della Laga dove otto artiste hanno elaborato attraverso il medium tessile altrettante installazioni site specific in cui si intrecciano temi e istanze di indubbia attualità.

Michela Cavagna, Lisa Fontana, Daniela Frongia, Maria Carmela Milano, Monica Pennazzi, Maria Jole Serreli, Giulia Spernazza, Jonida Xherri, hanno raccolto la sfida di realizzare opere capaci di dialogare con l’ambiente in cui sono inserite senza però prescindere dalla dimensione passata, presente e futura della presenza umana in questo territorio. Il percorso d’arte diventa così una narrazione in cui si incontrano e integrano istanze differenti, talvolta contradditorie, ma che trovano nella possibilità dell’arte di ‘vedere oltre’ il terreno ideale su cui costruire la terra promessa.

Inaugurazione presso il Villaggio Lo Scoiattolo, via Ponte Tre Occhi 1, Amatrice, con visite guidate sabato 10 luglio 2021 a partire dalle ore 11 e performance di Fabrizio Berardi alle ore 16. Videoinstallazione di Loredana Galante.

TERRAPROMESSA sarà visitabile, liberamente e gratuitamente, fino al 28 agosto 2021.

Be the first to comment on "TERRAPROMESSA"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*