• 27 Novembre 2022 10:44

TEXTILE ART OF TODAY – VI edizione

English (Inglese)

04 settembre – 14 novembre 2021
Danubiana Meulensteen Art Museum

Bratislava-Čunovo, Vodné dielo
Curatore Julia Sabova
Concept Andrej Augustin

Textile Art of Today è un progetto artistico internazionale che presenta lavori tessili contemporanei; è il più grande progetto del suo genere in Europa centrale. Si differenzia dalle altre mostre tessili globali per il fatto che ha cinque re-installazioni in importanti gallerie nei quattro paesi di Visegrad (Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria). Il suo significato è sottolineato dal sostegno del Ministro della Cultura della Repubblica Slovacca. Il progetto Textile Art of Today si sforza di presentare il tessile come una disciplina moderna e dinamica che trascende i confini della percezione classica dell’arte tessile. L’intento è quello di unire artisti da tutto il mondo e presentare le tendenze attuali del settore. Attraverso il loro lavoro, molti artisti esprimono attivamente il loro punto di vista sui problemi globali. Dall’inizio di questo evento, la giuria internazionale ha assegnato il prestigioso Grand Prix Božena Augustínová, intitolato all’importante artista cecoslovacca. Altri premi includono l’Excellence Award per il lavoro eccezionale, il Award for Crossing Boundaries in Textile Production assegnato dal consiglio di cura su proposta del suo presidente, lo Students Award per l’innovazione e gli Awards of Galleries and Cultural Institutes

83 Artisti da ogni angolo del mondo presentano le loro opere al 6° anno di TEXTILE ART OF TODAY

Attraenti opere, installazioni provocatorie con temi incalzanti, concetti interattivi che pongono domande sulla posizione dell’umanità nel mondo contemporaneo e sul suo posto nel futuro. Per molto tempo il tessile è stato molto più di semplici “tappeti” decorativi; è un mezzo di attualità con una missione artistica certa. Ce ne convince anche il sesto anno dell’evento internazionale Textile Art of Today, che ha aperto il 3 settembre 2021 al Danubiana Meulensteen Art Museum di Bratislava-Čunovo. L’esposizione sarà successivamente installata in gallerie e musei a Budapest, Poprad, Bielsko-Biala e Uherské Hradište, collegando così i quattro paesi di Visegrad e i cinque continenti. 312 artisti hanno partecipato alla triennale, mentre 40 giovani talenti hanno presentato le loro opere nella sezione studenti. Dopo aver valutato attentamente ogni opera, la Commissione ha selezionato le opere di 83 artisti provenienti dai cinque continenti; 17 di questi lavori sono stati assegnati alla sezione studenti.

Essendo l’ambiente il leitmotiv di quest’anno, al Textile Art of Today verrà assegnato per la prima volta il Premio Enviro, per il quale concorreranno 31 degli artisti in mostra.
Inviti a partecipare a questo evento internazionale sono stati accettati anche da personalità significative della scena artistica contemporanea, come Kari Anne Helleberg Bahri (Norvegia), Eszter Bornemisz (Ungheria), Włodzimierz Cygan (Polonia) e Olafur Eliasson (Danimarca). La loro partecipazione conferma l’influente status internazionale di questo evento. L’esposizione di accompagnamento al Danubiana Meulensteen Art Museum presenta arazzi creati da Božena Augustínová-Rochovanská (1939 – 2005). Il Gran Premio di Božena Augustínová viene assegnato in questo festival come tributo alla sua eredità artistica nel settore tessile.

Bahri, Cygan, Eliasson e Shoplifter – Stelle della scena artistica mondiale, in arrivo sulla Danubiana

Kari Anne Helleberg Bahri, Włodzimierz Cygan e Olafur Eliasson saranno le più grandi star del 6° anno del Textile Art of Today, festival di arte contemporanea, che avrà la sua prima mostra al Danubiana Meulensteen Art Museum nel settembre 2021. Kari Anne Helleberg Bahri (1975) uno degli artisti norvegesi più influenti, ha partecipato alla mostra della Royal British Society of Sculptors Galleries che si è tenuta lo scorso anno a Londra. Il tema del suo lavoro è la combinazione del corpo, dell’esistenza e dell’abbigliamento. Le piace mettere in discussione la definizione del concetto di abbigliamento che rimuove dalla sua forma tradizionale con l’invenzione. L’artista polacco Włodzimierz Cygan (1953) ha ottenuto un riconoscimento internazionale grazie al suo uso non convenzionale di monofibre in una struttura tessile in cui il fenomeno della luce trasformante la durabilità del materiale gioca un ruolo importante. Olafur Eliasson (1967) ha rappresentato la Danimarca alla Biennale di Venezia del 2003 e ha rafforzato la sua reputazione con il suo Weather Project alla Tate Modern, Londra e Green River alla Serpentine Gallery, Londra. L’influente Studio Olafur Eliasson opera a Berlino e ha realizzato numerose installazioni in spazi pubblici in tutto il mondo. Green Light – un laboratorio artistico faceva parte della Biennale di Venezia 2017. Hrafnhildur Arnardóttir (1969) aka Shoplifter, è di origine islandese ma il suo studio è a New York. Lei sarà la quarta stella. La sua collaborazione con la cantante Björk al design artistico del suo album Medúlla e la sua installazione al Padiglione dell’isola alla Biennale di Venezia 2019 l’hanno resa famosa. Il suo progetto veneziano dal titolo Chromo Sapiens ha suscitato grande interesse. Come ha detto Birta Guðjónsdóttir, curatrice del progetto, “sei entrato nel padiglione come Homo Sapiens e sei uscito come Chromo Sapiens”.

Nemmeno la pandemia globale ha impedito l’enorme interesse degli artisti visivi di tutto il mondo per il progetto Textile Art of Today. Questo rinomato evento ha nuovamente attirato l’attenzione di un ampio spettro di artisti e il suo sesto anno ha visto la partecipazione di 272 artisti da ogni continente e oltre a 40 iscrizioni alla sezione studenti. ENVIRO è stato scelto come focus su cui vogliamo porre l’accento nella presentazione di questa mostra internazionale di arte tessile. Non mancano immagini fantasiose che attraversano i tradizionali confini dell’arte ponendo domande inquietanti e sottolineando le tecnologie attuali. Anche per questo l’ENVIRO AWARD sarà presentato per la prima volta a Textile Art of Today, a cui parteciperanno 57 dei 312 artisti iscritti e 12 studenti.

Dreams Woven of Colors – Božena Augustínová 

Božena Augustínová

Deň plný snov (Un giorno pieno di sogni), Vznešená (Il nobile), Tajomstvá kráľovskej cesty (I segreti della via reale), Šťastie prinášam do vášho domu (Porto la felicità a casa tua), Snívanie vo vlnách (Sognando sull’onda) , Čakanie na dúhu (Aspettando un arcobaleno), Na krídlach snov (Sulle ali dei sogni) sono alcuni dei titoli dei suoi arazzi. Sono intrisI di poesia e infatti sono versi artistici, tessuti per chi sa leggerli dall’interno, ma anche per chi viene da fuori. Sì, l’arte di Božena Augustínová è aperta e accessibile a tutti. Non fa distinzioni, ma apre le braccia a chiunque sia disposto a sintonizzarsi sulle lunghezze d’onda dei propri sogni. Distribuisce un filo d’aiuto, ma lascia a loro la decisione di intrecciarlo nelle loro idee e nella loro infinita immaginazione. Ho avuto la fortuna di conoscere Božka di persona. Sempre allegra, ospitale ed empatica. Come i suoi dipinti, assomigliava alla primavera in piena fioritura. Era interessata agli altri e rispondeva volentieri a coloro che erano interessati al suo mondo. Le ho chiesto spesso del contenuto e dell’origine delle sue opere. “Come vengono creati? Come i sogni”, ha risposto e ha aggiunto con un sorriso, “Devi solo catturarli al momento giusto. A volte non è così semplice… Ecco perché preferisco lavorare di notte, quando l’appartamento è tranquillo e posso concentrarmi su di loro”.
Ho avuto la fortuna di avere l’opportunità di preparare diverse mostre per Božka, principalmente insieme ai suoi figli Andrej e Martin, come continuazione della loro storia familiare. Questo è anche il motivo per cui spesso li intitolavamo come facevamo. Sono storie interminabili che, anche dopo la sua inaspettata scomparsa, restano tra noi come piacevoli pensieri, come un piacevole tremore che ci sforziamo di conservare il più a lungo possibile. L’arte ha molti colori e passioni. Anche gli arazzi di Božena Augustínová, che sono esposti come mostra di accompagnamento del 6° anno dell’arte tessile di oggi al Danubiana Meulensteen Art Museum, parlano di queste emozioni. Sebbene il suo lavoro sia composto anche da dipinti, grafiche e illustrazioni, i suoi sogni intrecciati sono i più adatti per questo evento internazionale avviato dai suoi figli.

Testo del curatore