• 27 Novembre 2022 10:49

Textiles and Gender in Antiquity

English (Inglese)

(Tessili e genere nell’antichità) Dall’Oriente al Mediterraneo
Mary Harlow (curatore dell’antologia), Cecile Michel (curatore dell’antologia), Louise Quillien (curatore dell’antologia)

Questo volume esamina come le tematiche del tessile e di genere si intrecciano attraverso tre millenni nell’antichità ed esamina le continuità e le differenze attraverso il tempo e lo spazio – con risonanze sorprendenti per il mondo moderno. L’interazione tra genere, identità, produzione e uso dei tessuti è notevole a molti livelli, dalla questione di chi fosse coinvolto nella trasformazione delle materie prime in tessili da un lato, all’indossare gli indumenti e alla costruzione dell’identità dall’altro.

La produzione tessile è stata spesso considerata come qualcosa che segue una traiettoria lineare da un’attività domestica (femminile) a un modo di produzione più “commerciale” o “industriale” (maschile). In realtà, molti metodi di produzione coesistevano e la fabbricazione di tessuti non si innesta così facilmente sul lavoro di un sesso o dell’altro. Allo stesso modo, i tessuti una volta trasformati in indumenti sono spesso di forma “unisex” ma indossati per esprimere il genere di chi li indossa.

Come dimostrano le dettagliate fonti testuali e le ricche illustrazioni di questo volume, l’abito e il genere sono intimamente legati nelle testimonianze visive e scritte dell’antichità. I collaboratori mostrano come sia pratica comune, sia nell’arte che nella letteratura, non solo usare particolari indumenti per caratterizzare un sesso o l’altro, ma anche per minare le caratterizzazioni suggerendo che essi mostrano caratteristiche solitamente associate al genere opposto.

Dettagli del prodotto

Pubblicato il 12 novembre 2020
Formato Cartonato
Prima edizione
Pagine 328
Imprint Bloomsbury Academic
Editore Bloomsbury Publishing

Gli autori

  • Mary Harlow è professore associato onorario di storia antica all’Università di Leicester, Regno Unito.
  • Cécile Michel è professore di archeologia al CNRS, Archéologie et Sciences de l’Antiquité, Francia.
  • Louise Quillien è assistente temporaneo di storia antica all’Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne, Francia.

Fonte: https://www.bloomsbury.com