BooksLibri

THE LANGUAGE OF MAKING – IL LINGUAGGIO DEL FARE

Visual Voices from the Textile Study Group of New York

by Kim Svoboda

Overview

This book celebrates the 40+ year history of the Textile Study Group of New York (1977-2019). Contributions include a brief history of the organization, a portfolio of art from 168 TSGNY members, and an essay by Joanne Mattera, which surveys the increased stature of fiber in today’s art world. If you’re interested in the broad scope of fiber art today, this book is for you.

Description

In 1977, six friends formed the Textile Study Group of New York. Today, the group has grown to over two hundred members from around the world. This book tells its history and showcases its artists. 168 TSGNY members celebrate their diverse interests — from sculpture to fashion, slow stitch to surface design, installations, politics and performance. An essay by artist and author Joanne Mattera surveys the increased stature of fiber in the contemporary art world. In this edition, you’ll find familiar names, as well as discover many new artists. If you’re interested in the broad scope of fiber art today, this book is for you.

About The Author

Editor: Kim Svoboda Kim Svoboda has been creating art with fabric and thread since 2004. She has a degree in fine art from the University of Wisconsin, Madison. Her career paths are diverse, from advertising to community organizing. She has worked in commercial printing, academia, and retail, but has spent most of her life working with independent not-for-profit organizations. She lives in Manhattan and currently serves as the President of the Textile Study Group of New York.

BOOK DETAILS

  • Genre:ART
  • SubGenre:Collections, Catalogs, Exhibitions / Group Shows
  • Language:English
  • Pages:210

Source: https://store.bookbaby.com/book/the-language-of-making

Libri

THE LANGUAGE OF MAKING – IL LINGUAGGIO DEL FARE

Voci visive dal Textile Study Group di New York

di Kim Svoboda

Panoramica

Questo libro celebra i 40 e più anni di storia del Textile Study Group di New York (1977-2019). I suoi contenuti includono una breve storia dell’organizzazione, un portfolio di opere d’arte realizzate da 168 membri del TSGNY, e un saggio di Joanne Mattera, che esamina la crescente importanza della fibra nel mondo dell’arte contemporanea. Se siete interessati alla vastissima portata dell’arte tessile, questo libro è per voi.

Descrizione

Nel 1977, sei amici formarono il Textile Study Group di New York. Oggi, il gruppo è cresciuto fino a raggiungere più di duecento membri provenienti da tutto il mondo. Questo libro racconta la sua storia e presenta i suoi artisti. Dalla scultura alla moda, dallo slow stitch al surface design passando per installazioni, politica e performance; i 168 membri del TSGNY celebrano i loro molteplici interessi. Un saggio dell’artista e autrice Joanne Mattera esamina la crescente importanza dell’arte tessile nel mondo dell’arte contemporanea. In questa edizione, troverete nomi familiari, oltre a scoprire molti nuovi artisti. Se siete interessati alla vastissima portata dell’arte tessile, questo libro è per voi.

L’autore

Editore:Kim Svoboda

Dal 2004, Kim Svoboda crea arte con tessuto e filo. Ha una laurea in belle arti presso l’Università del Wisconsin, Madison. Il suo percorso lavorativo è molto vario: dalla pubblicità al lavoro di organizzazione della comunità. Ha lavorato per la stampa, nel mondo accademico e nelle vendite, ma ha trascorso la maggior parte della sua vita lavorando con organizzazioni no-profit ed indipendenti. Vive a Manhattan e attualmente è presidente del Textile Study Group di New York.

DETTAGLI DEL LIBRO

– Genere:ARTE

– Sottogenere:Collezioni, Cataloghi, Mostre / Mostre collettive

– Lingua:Inglese

– Pagine:210

Fonte: https://store.bookbaby.com/book/the-language-of-making

Maria Rosaria Roseo

English version Dopo una laurea in giurisprudenza e un’esperienza come coautrice di testi giuridici, ho scelto di dedicarmi all’attività di famiglia, che mi ha permesso di conciliare gli impegni lavorativi con quelli familiari di mamma. Nel 2013, per caso, ho conosciuto il quilting frequentando un corso. La passione per l’arte, soprattutto l’arte contemporanea, mi ha avvicinato sempre di più al settore dell’arte tessile che negli anni è diventata una vera e propria passione. Oggi dedico con entusiasmo parte del mio tempo al progetto di Emanuela D’Amico: ArteMorbida, grazie al quale, posso unire il piacere della scrittura al desiderio di contribuire, insieme a preziose collaborazioni, alla diffusione della conoscenza delle arti tessili e di raccontarne passato e presente attraverso gli occhi di alcuni dei più noti artisti tessili del panorama italiano e internazionale.