TINA STRUTHERS

CODEX I, SOLO, 2017 Gallerie de la ville, DDO, QC, Curator Claudine Ascher, copyright Tina Struthers

Inglese

Tina Struthers è un’artista tessile e visuale canadese originaria di Città del Capo (Sudafrica). Vive e lavora nel Quebec meridionale. Il focus del suo lavoro è la diversità, l’inclusione e l’impatto umano sulla società a livello globale. Crea opere tessili astratte che raccontano l’esperienza dell’emigrazione.

I suoi lavori toccano il tema del multiculturalismo dove la diversità è un aspetto onnipresente, con un fascino per il movimento creato dal vento come metafora dello spostamento, cercando costantemente di catturare lo slancio o il cambiamento. Specializzata nel coniugare elementi in fibra e tessili, il suo lavoro si focalizza sui particolari della struttura dei materiali e sulla qualità del cucito a mano.

CODEX I, SOLO, 2017 Gallerie de la ville, DDO, QC, Curator Claudine Ascher, copyright Tina Struthers

Il suo lavoro è stato esposto a livello regionale, nazionale e internazionale.

L’artista si è formata presso l’Accademia d’Arte Open Window dove ha studiato comunicazione visiva con specializzazione in Belle Arti e successivamente la sua attenzione si è rivolta all’uso del tessuto come mezzo di elezione.

REPEAT OFFENDERS, DUO, Galerie de la Ville, Dollard des Ormeaux, QC,Co-curators: Claudine Ascher and Diane Collet. Duo Artist, Monica Brinkman, copyright Tina Struthers

Al tessuto, scelto come base per la costruzione nel suo lavoro, l’artista contrappone fibre naturali e sintetiche per creare forme organiche che si muovono nel loro spazio. Il suo immaginario esplora i concetti di crescita e cambiamento: la metamorfosi è il tema che la ispira.

SOUS LA PEAU DE L’HIVER, 2018, Résidence de création et exposition solo, Maison Félix-Leclerc de Vaudreuil, copyright Tina Struthers

“Il mio processo è basato sulla creazione di forme scultoree e sul vestirle di contrasti. Assemblare e integrare elementi più piccoli per creare un tutto è il mio metodo. Uso sia tessuti tradizionali che contemporanei, creo strutture morbide con la stoffa e le faccio interagire con elementi duri come il legno e le perle di vetro. Creo modelli e texture di diversa consistenza e superfici ricamate in modo che la loro qualità, meticolosamente cucita, esalti comunque la sensazione di crescita e mutazione. I colori e le forme si ripetono anche se sono in continuo cambiamento”.

Indompté / Untamed, 2017, Dimensions: 80″ x 122″ , 227 x 310 cm, copyright Tina Struthers

Fonte: https://tinastruthers.com/

Le foto sono state prese dal sito web dell’artista e sono coperte da copyright