• Dom. Dic 5th, 2021

“Volti nascosti” – Paola Zanda al Carrefour Européen du Patchwork

Version: Inglese

Intervista a Paola Zanda su ArteMorbida

Salon du Carrefour Européen du Patchwork / 16 – 19 settembre
SAINTE-MARIE-AUX-MINES TISSERANDS
Place des Tisserands
68160 Ste-Marie-aux-Mines

Nell’ambito di uno dei più grandi eventi dell’arte del patchwork e del quilting tradizionale e contemporaneo, Paola Zanda espone 12 lavori inediti nella sua mostra personale: Volti nascosti

Il suo lavoro si basa sull’osservazione della corteccia degli alberi. Vive in un piccolo villaggio circondato da boschi che le danno una grande ispirazione. Le piace camminare lì, scattare foto, fare schizzi, scoprire le immagini che cambiano a seconda della luce e delle condizioni atmosferiche. Il legno è vivo, gli dona pace, serenità e la sensazione di essere osservato. Il suo lavoro trasforma strutture organiche, visioni, sensazioni in forme astratte e minimaliste che combina con il colore, cercando un equilibrio cromatico e spaziale. Durante le mostre, gli viene spesso detto di vedere dei volti nelle sue opere. Da qui è partita l’idea di questa mostra, per la quale ha approfondito la ricerca dei dettagli della corteccia cercando di ottenere il più possibile dal vivente che si nasconde nell’albero e che ci parla in relazione alla nostra sensibilità.

Il sito: https://www.paolazanda.com/

Su Instagram: www.instagram.com/visioncraft56

Mister X (Taxus Bark) 2017, 108x 143 cm. Copyright Paola Zanda

Paola Zanda

Paola è nata con l’ago in mano. Fin dalla sua infanzia, grazie ai suoi genitori, ha sempre vissuto e lavorato con tutto ciò che riguarda il tessile. Questo l’ha portata, dopo la formazione come maestra sarta, ad esercitare la professione di insegnante di arti plastiche che ha esercitato fino alla pensione.
La passione per l’Arte Tessile è nata visitando i diversi Festival in Europa e seguendo molti corsi con artisti internazionali.
Ha iniziato a lavorare sul figurativo, poi ha trovato la sua strada con il minimalismo e l’arte astratta. Trae la sua ispirazione dalla natura e soprattutto dallo studio meticoloso della corteccia degli alberi.
Vive a Carona, un paesino nel sud della Svizzera, circondato da boschi. La fonte di ispirazione quindi non manca.
Dopo due mostre collettive in Ticino, inizia ad esporre più volte, personale, all’estero, riscuotendo forti apprezzamenti e premi.

È membro di SAQA, PatCHquilt, Quilt Italia e fa parte del gruppo internazionale Fifteen by Fifteen.

The Black Dancer, 2020, 150×196 cm. Copyright Paola Zanda


Carrefour Européen du Patchwork


Finalmente ritorna il Carrefour Européen du Patchwork: un evento internazionale da non perdere: 36 mostre distribuite in 17 siti della Val d’Argent! 

Dal 16 al 19 settembre 2021, nella valle di Sainte-Marie-aux-Mines, culla del movimento Amish, il Carrefour è lieto di accogliere un ingente numero visitatori da tutto il mondo. Nel corso degli anni, questo evento internazionale è diventato un appunatmento di riferimento nel campo dell’arte del patchwork e del quilting tradizionale e contemporaneo.
I 4 paesi della Val d’Argent ci aprono i loro luoghi più belli che, nell’arco di 4 giorni, diventano vere e proprie gallerie d’arte, esponendo per la gioia dei suoi 22.000 visitatori nazionali e internazionali, tra 1.200 e 1.500 opere. 

The Devil, 2020, 153×194 cm. Copyright Paola Zanda