• Mar. Lug 5th, 2022

English (Inglese)

*Foto in evidenza: Shijang: Munbangu“, fabric, 137x142cm (54″x56”), 2021 copyright Woomin Kim

Woomin Kim, artista sudcoreana che attualmente vive e lavora nel Queens, NY, si è formata presso la Seoul National University e ha conseguito l’MFA presso la School of the Art Institute di Chicago.

Kim crea sculture, installazioni e pannelli utilizzando media di vario genere e dominante è il ricorso ad oggetti di recupero e di uso quotidiano come le perline di vetro, la pelliccia sintetica, la rete da pesca, filati e vari materiali tessili.

Shijang: Fish Market II", fabric, 130x137cm (52"x54"), 2021, copyright Woomin Kim

Tra i suoi lavori più recenti troviamo lo Shijang Project (2021), in cui l’artista presenta una serie di vibranti collage tessili che ritraggono immagini dei mercati di strada coreani, così come impresse nei suoi ricordi.
Questo corpus di lavoro nasce durante la pandemia, da una riflessione legata alla diffusa convinzione che malattie quale il Covid siano state causate dalle scarse abitudini igieniche dei mercati asiatici e dalla constatazione di come da tutto ciò sia scaturita una ondata di consistente ostilità nei confronti delle comunità coinvolte.

"Shijang: Bunsik", fabric, 148x157cm (58x62in), 2021, copyright Woomin Kim

Kim, attraverso i suoi arazzi, racconta una storia diversa contrapponendosi alle narrazioni occidentali dominanti e stereotipate che descrivono il mercato orientale come luogo oscuro e pericoloso. L’artista, al contrario, mostra questo paesaggio dalla sua prospettiva ed esperienza e celebra gli aspetti vitali degli spazi comunitari, luoghi di incontro tra persone, luoghi pulsanti di scambi, realtà colorate, caotiche, chiassose e affollate.

Shijang: Bunsik-detail", fabric, 148x157cm (58x62in), 2021 copyright Woomin Kim

Anche la scelta di lavorare con il tessuto è un dichiarato rinvio ai luoghi rappresentati, in cui grandi striscioni tessili variopinti invitano i clienti all’acquisto. Il tessuto, accessibile e quotidiano, evoca la memoria e si presta, agli occhi dell’artista, ad essere il mezzo ideale per esprimere la sua visione.

Le opere di Kim sono state esposte negli Stati Uniti e in Corea del Sud in numerose mostre collettive e personali tra cui quelle presso la Boston Sculptors Gallery (Boston, MA), il Maud Morgan Arts Center (Cambridge, MA) e la Mary L. Fifield Art Gallery al Bunker Hill Community College, Boston, MA, USA.

Kim ha partecipato a diversi programmi di residenza tra cui The Studio at MASS MoCA, Ox-bow School of Art e Kimmel Harding Nelson Center for the Arts.
L’artista ha ricevuto borse di studio e premi dalla Joan Mitchell Foundation, dalla Cambridge Art Association e dal Korean Cultural Center, tra gli altri.

Fonte: https://www.woominkim.com/
Le foto sono state prese dal sito web dell’artista e sono coperte da copyright