Maria Chiara Wang

English (Inglese)

Maia Chiara Wang (Bologna, 1981)

Laureata in Lettere Moderne con una tesi in cartografia medievale, mi dedico all’arte contemporanea come critica e curatrice indipendente. Scrivo principalmente per le riviste Arte Morbida, Espoarte e Exibart e collaboro con spazi espositivi indipendenti, gallerie e istituzioni, in Italia e all’estero. Tra i progetti più importanti i testi realizzati per i cataloghi En la Herida di Teresa Margolles | Kunsthalle Krems (2019),  GE/19 Boiling Project |Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (2019) e Postumano Metmorfico | Padiglione della Repubblica di San Marino – 59° Biennale di Venezia (2022). Nel 2023 sono stata selezionata per la partecipazione al programma Gathering Spells (promosso dall’associazione internazionale BJCEM – Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée e co-fondato dall’Unione Europe), dal  NTU – Center for Contemporary Art Singapore e Nanyang Technological University Singapore per la pubblicazione di un paper su arte e cambiamento climatico, dal PILOTENKUECHE / international art program Leipzig (DE) e dalla Fondazione di Sardegna in collaborazione con il Museo Nivola di Orani per prendere parte a CONTEMPORANEA 2023. A novembre 2023 sono stata ammessa al research cluster Ecological Art Practices presso NICHE/Ca’Foscari (VE) e ho partecipato come relatrice al convegno Follow the Thread presso Parsons The New School of Design di New York.