ARTEMORBIDA EVENTS

Federica Patera e Andrea Sbra Perego – Follow the Thread

OUR WAY

Site specific installation, variable dimensions Approx cm.300x200x100
Medium: nylon fabric regenerated from pre- and post- consumer waste, wire (2023)

THE ARTWORK

The installation is part of the Roots series, which is inspired by the connection between words and reality, and, deeply, between language and cosmogony. On Our Way is composed by words belonging to different languages, even very distant from each other in space and time – from English to Greek, Latin to Sanskrit, Gothic to Ancient Icelandic, to name a few – which tell their common origin, often forgotten or distorted, starting from the verbal roots, and explain how linguistic variety has made possible to know the world in detail, to get closer to it. This multiplicity gives full vigor to the creation: the more details you find the greater its definition will be, the more their variety the greater our understanding. Words are loaded with a particular meaning, developed starting from the same verbal root immersed in different cultures, of which languages are the voice, and placed side by side create narratives; they are like small and powerful caskets, represent the stages of a journey and tell different and complementary aspects of reality. In a historical moment in which communication is at the center of attention, the artistic duo creates a connection between the linguistic sphere and the world trying to understand its complexity. On Our Way is an immersive installation that people can walk through; it is a journey through languages, which is also a journey through the centuries and in space. A sort of time machine: the world is represented by the words of a multitude of languages, inscribed on the skin and in the eyes of the people, like volatile tattoos.

THE ARTISTS

The duo was officially born in 2017 with the RAR project, which focuses on the value of the analogy in literature. At the heart of their investigation is the dynamic that leads reading to become writing, and other way the user to become a creator, a maker, mixing roles. They are now working on the Roots project inspired by the link that exists between language and cosmogony. Their work has been exhibited in solo shows by art galleries, such as Raffaella De Chirico Contemporary Art in Turin and Manuel Zoia Gallery in Milan, and in Art Fair such as ArtVerona and WOP in Lugano (CH). In 2021 they were finalists in the Cramum Award. Between October 2022 and January 2023, they took part in the World Textile Biennale – Italian Act. Their artworks are part of the permanent collection of museums in Italy and Lithuania. In January 2023 they started their collaboration with the Ivy Brown Gallery (New York).

THE SPONSORS

SCAVOLINI

Scavolini is a family owned and operated business that is now an Italian household name. With 60 years of producing the top brand of kitchens for the Italian market, Scavolini has branded themselves a global contender in the kitchen, bath, living and closets industry.

The Scavolini Soho Gallery exhibits all the novelties of the Italian brand, the most representative kitchen living and bathroom models created in collaboration with important Italian and international designers.

https://www.scavolini.com/us/flagship-soho

BELLINO FINE LINEN

It has been provided exquisite luxury linens for the bed, bath, and table to the North American market since 1991 and are one of the most distinguished luxury brands in the industry

Bellino Fine Linen offer an extensive product range to suit the needs of the most sophisticated buyer: from 200 to 600 thread count sateen and percale to elegant jacquards, yarn dyes, matelasse’ to prints to cashmere blends. Their mission is to supply the most exclusive homes, luxury and boutique hotels, restaurants, cruise ships with the finest quality products stocked in the US for quick deliveries at the most competitive prices.

Showroom: New York AND Atlanta
www.bellinofinelinens.com

ARTEMORBIDA EVENTI

Federica Patera e Andrea Sbra Perego – Follow the Thread

OUR WAY

Installazione site specific, dimensioni variabili Circa cm.300x200x100
Materiale: tessuto di nylon rigenerato da rifiuti pre- e post-consumo, filo metallico (2023)

L’OPERA

L’installazione fa parte della serie Roots, che si ispira al legame tra parole e realtà e, in profondità, tra linguaggio e cosmogonia. On Our Way è composta da parole appartenenti a lingue diverse, anche molto distanti tra loro nello spazio e nel tempo – dall’inglese al greco, dal latino al sanscrito, dal gotico all’islandese antico, per citarne alcune – che raccontano la loro origine comune, spesso dimenticata o distorta, partendo dalle radici verbali, e spiegano come la varietà linguistica abbia permesso di conoscere il mondo nei dettagli, di avvicinarsi ad esso. Questa molteplicità dà pieno vigore alla creazione: più dettagli si trovano più grande sarà la sua definizione, più la loro varietà più grande sarà la nostra comprensione. Le parole sono cariche di un significato particolare, sviluppate a partire da una stessa radice verbale immersa in culture diverse, di cui le lingue sono la voce, e affiancate creano narrazioni; sono come piccoli e potenti scrigni, rappresentano le tappe di un viaggio e raccontano aspetti diversi e complementari della realtà. In un momento storico in cui la comunicazione è al centro dell’attenzione, il duo artistico crea una connessione tra la sfera linguistica e il mondo cercando di comprenderne la complessità. On Our Way è un’installazione immersiva che le persone possono percorrere; è un viaggio attraverso le lingue, che è anche un viaggio attraverso i secoli e nello spazio. Una sorta di macchina del tempo: il mondo è rappresentato dalle parole di una moltitudine di lingue, iscritte sulla pelle e negli occhi delle persone, come tatuaggi volatili.

GLI ARTISTI

Il duo nasce ufficialmente nel 2017 con il progetto RAR, che si concentra sul valore dell’analogia in letteratura. Al centro della loro indagine c’è la dinamica che porta la lettura a diventare scrittura, e in altro modo il fruitore a diventare creatore, artefice, mescolando i ruoli. Attualmente stanno lavorando al progetto Roots, ispirato al legame esistente tra linguaggio e cosmogonia. Il loro lavoro è stato esposto in mostre personali in gallerie d’arte come Raffaella De Chirico Contemporary Art a Torino e Manuel Zoia Gallery a Milano, e in fiere d’arte come ArtVerona e WOP a Lugano (CH). Nel 2021 sono stati finalisti del Premio Cramum. Tra ottobre 2022 e gennaio 2023 hanno partecipato alla Biennale Mondiale del Tessile – Atto Italiano. Le loro opere fanno parte della collezione permanente di musei in Italia e Lituania. Nel gennaio 2023 è iniziata la collaborazione con la Ivy Brown Gallery (New York).

GLI SPONSOR

SCAVOLINI

Scavolini è un’azienda a conduzione familiare che è ormai un nome familiare italiano. Con 60 anni di produzione di cucine di alta gamma per il mercato italiano, Scavolini si è affermata come concorrente globale nel settore delle cucine, dei bagni, del living e degli armadi.

La Scavolini Soho Gallery espone tutte le novità del marchio italiano, i modelli più rappresentativi di cucine, living e bagni realizzati in collaborazione con importanti designer italiani e internazionali.

https://www.scavolini.com/us/flagship-soho

BELLINO FINE LINES

Dal 1991 fornisce al mercato nordamericano biancheria di lusso per il letto, il bagno e la tavola ed è uno dei marchi di lusso più prestigiosi del settore. Offre una vasta gamma di prodotti per soddisfare le esigenze degli acquirenti più sofisticati: dal sateen e percalle da 200 a 600 fili, agli eleganti jacquard, alle tinture in filo, alle matelasse, alle stampe e alle miscele di cashmere. La loro missione è rifornire le case più esclusive, gli hotel di lusso e i boutique hotel, i ristoranti e le navi da crociera con prodotti della migliore qualità stoccati negli Stati Uniti per consegne rapide ai prezzi più competitivi.

Showroom: New York e Atlanta
www.bellinofinelinens.com